sabato 9 maggio 2015

Un «grande gesto di preghiera a Dio e di vicinanza con questi nostri fratelli e sorelle» perseguitati a causa della loro fede in Cristo. Questo vuole essere l’iniziativa di preghiera promossa dalla Conferenza episcopale italiana (Cei) il 23 maggio, durante la Veglia di Pentecoste, per tutte le Chiese che vorranno partecipare. Una maniera, semplice e autentica, per «rompere il muro dell’indifferenza e del cinismo, lontano da ogni strumentalizzazione ideologica o confessionale», si legge nella nota della Cei. Per diffondere l’evento, la Cei ha lanciato su Twitter l’hashtag  #free2pray. È possibile fin da ora rilanciare il tweet. L’hashtag, inoltre, può essere utilizzato anche su Facebook per qualsiasi iniziativa legata alla Veglia, e a «racconti di fede e di amore estremo, eventi di condivisione, fatti di carità». Continuano, intanto, le adesioni alla Veglia promossa dalla Chiesa italiana per tutte le Chiese locali che vorranno aderire. Qui di seguito l'elenco (fai clic sul nome per visitare il sito relativo): Azione CattolicaComunione e LiberazioneRinnovamento dello Spirito  Aiuto alla Chiesa che soffreUnitalsiComunità di Sant'Egidio Opus DeiAgescMovimento per la vita

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: