venerdì 29 settembre 2017
Èdi grande fascino e interesse il gioco di specchi riflesso tra i brani del disco che il soprano Francesca Lombardi Mazzulli e l'Ensemble Autarena diretto da Marcello Scandelli hanno dedicato alla Musica sacra in Lombardia tra 1770 e 1780. Ne sono protagonisti due autori – Carlo Lenzi (1735-1805) e Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791) – che per fama e gloria hanno seguito percorsi decisamente differenti, qui però affiancati in un incontro ideale immaginato lungo le medesime coordinate spazio-temporali. Nato e cresciuto in Lombardia, Carlo Lenzi ha ricoperto per quarant'anni la carica di maestro di cappella presso la basilica di Santa Maria Maggiore a Bergamo; per lui il repertorio liturgico ha rappresentato dunque l'ambito privilegiato dove far sfoggio del proprio talento, come testimonia un corpus di quasi quattrocento composizioni sacre, tra cui si contano ben 34 Lamentazioni per la Settimana Santa.
Scandelli e compagni si sono soffermati sulla Prima del Venerdì Santo (1777) e la Seconda del Giovedì Santo (1780), pagine che, in maniera diversa, sbalzano in rilievo le diverse insegne compositive dell'artista: il suo mestiere e la sua abilità nel sapersi destreggiare tra la varietà delle soluzioni armoniche, ritmiche e timbriche per dare spazio alla centralità della sacra parola e dei sentimenti che esprime.
Musica tutta da scoprire, non proprio come quella del giovanissimo ma già estroso Wolfgang Amadeus Mozart, che in occasione dei suoi tre viaggi in Italia soggiornò sempre a Milano, città allora sotto la dominazione asburgica, dove il musicista ottenne incarichi di grande prestigio e scrisse lavori memorabili come lo splendido mottetto Exsultate, jubilate K 165, eseguito per la prima volta il 17 gennaio 1773 nel convento dei Teatini presso la chiesa di Sant'Antonio abate; un'opera marchiata a fuoco dal genio mozartiano e da una scrittura tanto brillante quanto virtuosistica, che richiede doti estreme di agilità vocale e rappresenta un vero banco di prova tanto arduo per l'interprete quanto appagante per l'ascoltatore.


Carlo LenziWolfgang Amadeus Mozart
Sacred Music
in Lombardy
(1770-1780)
F. Lombardi Mazzulli,
Ensemble Autarena,
M. Scandelli
Pan Classics /
New Communication
Euro18,00
© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: