martedì 15 gennaio 2019
Al via le Giornate della gioventù. Qui le foto di alcuni gruppi delle diocesi italiane.
I giovani pellegrini a Casa Italia (Matteo Liut)

I giovani pellegrini a Casa Italia (Matteo Liut)

I volontari di Casa Italia (Matteo Liut)

I volontari di Casa Italia (Matteo Liut)

I 35 giovani dell'Emilia Romagna al termine delle intense giornate di gemellaggio a Chitré (Francesco Zanotti)

I 35 giovani dell'Emilia Romagna al termine delle intense giornate di gemellaggio a Chitré (Francesco Zanotti)

La Messa assieme a tutti i pellegrini accolti nella diocesi di Chitré per i giorni prima dell’appuntamento della Gmg a Panama. Tra loro anche alcune centinaia di giovani italiani. (Matteo Liut)

La Messa assieme a tutti i pellegrini accolti nella diocesi di Chitré per i giorni prima dell’appuntamento della Gmg a Panama. Tra loro anche alcune centinaia di giovani italiani. (Matteo Liut)

La sfilata per le vie del centro di Chitré con numerosi gruppi folkloristici locali e le delegazioni dei giovani accolti nei giorni precedenti alla Gmg di Panama; tra loro anche i gruppi italiani. (Matteo Liut)

La sfilata per le vie del centro di Chitré con numerosi gruppi folkloristici locali e le delegazioni dei giovani accolti nei giorni precedenti alla Gmg di Panama; tra loro anche i gruppi italiani. (Matteo Liut)

È cominciata il 13 gennaio l’esperienza della Gmg per il gruppo in cui capofila è la pastorale giovanile della diocesi di Concordia-Pordenone. La comitiva è composta di 43 persone per la maggior parte giovani della diocesi di Concordia-Pordenone, accompagnati anche dal vescovo Giuseppe Pellegrini, e comprendente i seminaristi dell’anno propedeutico, e poi giovani di Gorizia, Udine, Trieste, Vittorio Veneto, Trento e anche alcuni della diocesi di Teano. Prima tappa la parrocchia di El Tejocote, a Texcoco, nella grande periferia di Città del Messico dove opera la Comunità Missionaria di Villaregia. Con questa comunità i rapporti sono intrecciati sia per la presenza nella diocesi di Pordenone di una casa, sia per il missionario p. Aldo Vittor originario della diocesi di Gorizia. Qui il gruppo in visita al Santuario della della Madonna di Guadalupe, al centro di Città del Messico. (don Nicola Ban)

È cominciata il 13 gennaio l’esperienza della Gmg per il gruppo in cui capofila è la pastorale giovanile della diocesi di Concordia-Pordenone. La comitiva è composta di 43 persone per la maggior parte giovani della diocesi di Concordia-Pordenone, accompagnati anche dal vescovo Giuseppe Pellegrini, e comprendente i seminaristi dell’anno propedeutico, e poi giovani di Gorizia, Udine, Trieste, Vittorio Veneto, Trento e anche alcuni della diocesi di Teano. Prima tappa la parrocchia di El Tejocote, a Texcoco, nella grande periferia di Città del Messico dove opera la Comunità Missionaria di Villaregia. Con questa comunità i rapporti sono intrecciati sia per la presenza nella diocesi di Pordenone di una casa, sia per il missionario p. Aldo Vittor originario della diocesi di Gorizia. Qui il gruppo in visita al Santuario della della Madonna di Guadalupe, al centro di Città del Messico. (don Nicola Ban)

I giovani del Triveneto a Città del Messico

I giovani del Triveneto a Città del Messico

La delegazione della Cei nella parrocchia di Nostra Signora di Guadalupe a Panama. Casa Italia accoglierà i giovani italiani e chiunque passerà di lì. Fanno compagnia il caldo e il sottofondo dei pappagalli. (don Tony Drazza)

La delegazione della Cei nella parrocchia di Nostra Signora di Guadalupe a Panama. Casa Italia accoglierà i giovani italiani e chiunque passerà di lì. Fanno compagnia il caldo e il sottofondo dei pappagalli. (don Tony Drazza)

Aeroporto di Madrid: i gruppi italiani delle Marche e dell'Umbria s'imbarcano sull'aereo che li porterà a Panama. Assieme a loro sull'aereo anche giovani spagnoli, francesi, tedeschi e un piccolo gruppo dal Rwanda

Aeroporto di Madrid: i gruppi italiani delle Marche e dell'Umbria s'imbarcano sull'aereo che li porterà a Panama. Assieme a loro sull'aereo anche giovani spagnoli, francesi, tedeschi e un piccolo gruppo dal Rwanda

Il gruppo delle Marche, assieme all'arcivescovo di Ancona-Osimo, Angelo Spina, all'aeroporto di Panama. è l'inizio dell'ultimo tratto del viaggio verso Chitré dove per quattro giorni i giovani italiani vivranno il loro "gemellaggio" prima della Gmg a Panama

Il gruppo delle Marche, assieme all'arcivescovo di Ancona-Osimo, Angelo Spina, all'aeroporto di Panama. è l'inizio dell'ultimo tratto del viaggio verso Chitré dove per quattro giorni i giovani italiani vivranno il loro "gemellaggio" prima della Gmg a Panama

Il gruppo di giovani della diocesi di Padova che partecipa alla Gmg di Panama, insieme a don Paolo Zaramella, direttore dell’Ufficio di Pastorale dei Giovani. In tutto i partecipanti del gruppo diocesano sono 44: cinque preti, 20 ragazzi e 24 ragazze, l’età media è 24 anni. Altri 42 giovani partirono dalla comunità di Campagnola di Brugine (Sara Melchiori)

Il gruppo di giovani della diocesi di Padova che partecipa alla Gmg di Panama, insieme a don Paolo Zaramella, direttore dell’Ufficio di Pastorale dei Giovani. In tutto i partecipanti del gruppo diocesano sono 44: cinque preti, 20 ragazzi e 24 ragazze, l’età media è 24 anni. Altri 42 giovani partirono dalla comunità di Campagnola di Brugine (Sara Melchiori)

Un momento di relax per i giovani dei gruppi della Lombardia e della Puglia (ospiti a Macaracas prima della Gmg a Panama) nel Rio La Villa, che separa le province di Herrera e Los Santos.

Un momento di relax per i giovani dei gruppi della Lombardia e della Puglia (ospiti a Macaracas prima della Gmg a Panama) nel Rio La Villa, che separa le province di Herrera e Los Santos.

Una ragazza con un costume tradizionale assieme ai giovani dei gruppi della Lombardia e della Puglia, ospiti a Macaracas, diocesi di Chitré, prima della Gmg a Panama.

Una ragazza con un costume tradizionale assieme ai giovani dei gruppi della Lombardia e della Puglia, ospiti a Macaracas, diocesi di Chitré, prima della Gmg a Panama.

I giovani dei gruppi della Lombardia e della Puglia (ospiti a Macaracas prima della Gmg a Panama) durante la visita al bosco di El Colmon per la giornata dedicata all'ecologia.

I giovani dei gruppi della Lombardia e della Puglia (ospiti a Macaracas prima della Gmg a Panama) durante la visita al bosco di El Colmon per la giornata dedicata all'ecologia.

Il gruppo dei 35 pellegrini dell'Emilia-Romagna (5 dalla diocesi di Parma). I ragazzi sono ospitati tra varie famiglie di Chitrè, 270 km a sud-ovest della capitale, nella parrocchia di Santa Librada, guidata da padre Edwin Nieto. Mercoledì 16 sono stati accolti dalla diocesi e dal vescovo, monsignor Raffael Baldibieso e hanno partecipato alla Messa, al buio, a causa di un blackout che però "ha creato il clima più adatto per la preghiera e la riflessione". Poi alcuni dei 130 volontari hanno accolto con balli e canti i 324 pellegrini di 10 nazionalità diverse (Italia, Francia, Germania, Canada, USA, Argentina, Ecuador, Colombia, Cile, Corea del Sud).

Il gruppo dei 35 pellegrini dell'Emilia-Romagna (5 dalla diocesi di Parma). I ragazzi sono ospitati tra varie famiglie di Chitrè, 270 km a sud-ovest della capitale, nella parrocchia di Santa Librada, guidata da padre Edwin Nieto. Mercoledì 16 sono stati accolti dalla diocesi e dal vescovo, monsignor Raffael Baldibieso e hanno partecipato alla Messa, al buio, a causa di un blackout che però "ha creato il clima più adatto per la preghiera e la riflessione". Poi alcuni dei 130 volontari hanno accolto con balli e canti i 324 pellegrini di 10 nazionalità diverse (Italia, Francia, Germania, Canada, USA, Argentina, Ecuador, Colombia, Cile, Corea del Sud).

© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI

ARGOMENTI: