martedì 17 novembre 2020
Un fenomeno che si ripeterà tra 20 anni. Un video della Nasa spiega cosa osservare tra le stelle in questo mese di novembre
Saturno, anche lui sarà visibile

Saturno, anche lui sarà visibile - Nasa

COMMENTA E CONDIVIDI

A dare spettacolo in queste sere è la visione contemporanea dei cinque i pianeti visibili a occhio nudo (Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno). Un fatto del genere non capitava dal 2002 e la prossima volta si verificherà nel 2040.

Vale la pena, dunque, abbandonare per un attimo paturnie e preoccupazioni (e in questi giorni dominati dal Covid sono tante) e dare uno sguardo al cielo seguendo questo suggerimento di Pavel A. Florenskij, il filosofo e presbitero russo che venne fucilato nel dicembre del 1937 in un gulag sovietico: “Osservate più stesso le stelle. Quando avrete un peso nell’animo, guardate le stelle o l’azzurro del cielo. Quando vi sentirete tristi, quando vi offenderanno, quando qualcosa non vi riuscirà, quando la tempesta si scatenerà nel vostro animo, uscite all’aria aperta e intrattenetevi da soli col cielo. Allora la vostra anima troverà la quiete”.

Occhio al cielo, dunque, e ricordate che i pianeti, a differenza delle stelle, si presentano all’osservazione con una luce ferma.

Video - Ecco cosa guardare a novembre secondo Space Telescope Science Institute e Nasa:

Video



© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI