Passa a livello superiore
Accesso
Cronaca
Progetto pilota
Siria: arrivati a Roma 93 profughi
 
  • facebook
  • twitter
  • google +
  • segnala ad un amico
    mail
  • font
  • stampa quest'articolo
    print
​Siriani in aeroporto (foto da Twitter. Paolo Ciani)

È atterrato stamani a Fiumicino l'aereo della speranza che ha portato in Italia un centinaio di profughi siriani, nel quadro dell'accordo sui corridoi umanitari raggiunto tra governo italiano, Comunità di Sant'Egidio, Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia (Fcei) e Tavola Valdese. A salutare chi fuggiva dalla guerra c'era anche il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, oltre a diversi rappresentanti del governo e ai responsabili degli enti promotori dell'iniziativa.

Gentiloni: è un messaggio all'Europa. "L'idea di questo corridoio umanitario che oggi ci consente di accogliere 93 rifugiati che vengono dalla Siria, in particolare dalla città di Homs, molti dei quali donne e bambini - ha ricordato Gentiloni - è una cosa molto importante prima di tutto per le persone che arrivano. Ma è anche un messaggio all'Europa: per far fronte alla crisi migratoria non servono nuovi muri o steccati, ma operazioni diverse: più cooperazione con l'Africa, l'impegno per il cessate in fuoco in Siria, più decisioni comuni e meno unilaterali".

L'Onu: avanti con gli aiuti, migliaia i morti

Tutte famiglie, 41 minori. I siriani arrivati in Italia dal Libano sono 93 in tutto (24 famiglie), di cui 41 minori. Si tratta di persone che in ragione della loro condizione di vulnerabilità hanno ottenuto un visto umanitario a territorialità limitata rilasciato dall'ambasciata italiana in Libano.

LA STORIA A Roma arrivata la prima bimba siriana (4 febbraio)

Attese mille persone in 2 anni. L'accordo raggiunto a metà dicembre tra il governo italiano, la Comunità di Sant'Egidio, la Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia (FCEI), e la Tavola Valdese, prevede l'arrivo di un migliaio di persone in due anni non solo dal Libano, ma presto anche dal Marocco e dall'Etiopia.

IL REPORTAGE Libano, per i siriani si apre una speranza (Giorgio Ferrari)
© riproduzione riservata
segnala ad un amico stampa quest'articolo
Articoli in evidenza