Passa a livello superiore
Accesso
Chiesa
Il santo
San Pio, urna a Roma dal 3 febbraio
 
  • twitter
  • google +
  • segnala ad un amico
    mail
  • font
  • stampa quest'articolo
    print
Le spoglie di ​Padre Pio dal 3 all'11 febbraio a Roma

​​
Banner-Iniziativa-Avvenire-Carita-Papa-300x125-TERZO.GIF​​​

L'urna di san Pio da Pietrelcina arriverà per la prima volta a Roma.

San Pio (1887-1968), canonizzato da Giovanni Paolo II nel 2002, non ha bisogno di grandi presentazioni. Il povero frate cappuccino spese tutta la sua vita a san Giovanni Rotondo senza mai lasciare quella cittadina. Nel silenzio dell’obbedienza divenne testimone privilegiato della misericordia dedicando tutta la sua vita alla celebrazione del sacramento della Riconciliazione.

Quando saranno esposte le spoglie del frate santo, padre Pio da Pietrelcina? Dal 3 al 11 febbraio a Roma.

Perché l'urna per la prima volta lascia il Santuario di San Giovanni Rotondo, in provincia di Foggia?
In occasione del Giubileo della misericordia Papa Francesco ha voluto che «la presenza delle spoglie di San Pio» diventi «un segno vivo di come il Padre accoglie quanti sono in cerca del suo perdono».

Padre_Pio__48657359.jpg 

 

Quali tappe farà l'urna di Padre Pio da Pietrelcina?
Prima tappa: dal 3 febbraio alle 15 fino alle 20.30 del 4 febbraio le reliquie saranno nella Chiesa di san Lorenzo fuori le Mura, dove verrà esposta l'urna, dalla quale è visibile il santo.

Seconda tappa
: con una veglia notturna di preghiera che avrà luogo nella chiesa giubilare di san Salvatore in Lauro, a Roma a partire dalle 22 del 4 febbraio. La preghiera continuerà il giorno successivo 5 febbraio con varie celebrazioni fino alla Eucaristia delle 14 presieduta monsignor Michele Castoro, arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo.

Terza tappa: alle 16 da san Salvatore in Lauro si snoderà la processione con le due urne delle reliquie, che attraverserà tutta via della Conciliazione per giungere fino al sagrato della Basilica di san Pietro. Qui il cardinale Angelo Comastri, arciprete della Basilica Papale, accoglierà le reliquie e dopo un momento di preghiera le introdurrà nella Basilica di san Pietro dove saranno collocate nella navata centrale, dinanzi all’altare della Confessione, per la venerazione dei fedeli fino a sera. Nella Basilica di san Pietro (dalle 7 alle 19) le reliquie resteranno esposte dal 5 febbraio alle 16 fino alla mattina dell’11 febbraio quando con una celebrazione eucaristica di ringraziamento alle 7.30 presso l’altare della Cattedra, ritorneranno poi alle loro rispettive sedi di provenienza.

Sabato 6 febbraio si terrà anche il Giubileo dei “Gruppi di preghiera di Padre Pio” che saranno ricevuti in udienza da Papa Francesco: previste 60mila presenze.

 

Cosa accadrà il 10 febbraio 2016?
Nella Basilica di San Pietro il 10 febbraio 2016, in occasione del Mercoledì delle Ceneri, Francesco darà il mandato ai missionari della misericordia, sacerdoti provenienti da tutto il mondo inviati in diverse diocesi del mondo, dove avranno la facoltà di rimettere i peccati il cui perdono è riservato alla Sede Apostolica.
«La presenza delle spoglie di San Pio sarà dunque un segno prezioso per tutti i missionari e i sacerdoti i quali troveranno forza e sostegno per la propria missione nel suo esempio mirabile di confessore instancabile, accogliente e paziente, autentico testimone della Misericordia del Padre» ha spiegato l'arcivescovo Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione.

© riproduzione riservata
segnala ad un amico stampa quest'articolo
Articoli in evidenza