Passa a livello superiore
Accesso
Spettacoli
Festival
Sanremo 2016: Pausini, Zero, Ramazzotti
 e i Pooh superospiti. Torna il Dopofestival
Angela Calvini
  • twitter
  • google +
  • segnala ad un amico
    mail
  • font
  • stampa quest'articolo
    print
​Foto Lapresse

​​​​
Banner-Iniziativa-Avvenire-Carita-Papa-300x125-TERZO.GIF​​​

Formula che vince non si cambia, ma si aggiorna. Carlo Conti presenta il 66mo Festival di Sanremo, che si svolgerà all'Ariston dal 9 al 13 febbraio prossimi, nella più classica delle cornici, tra le palme e i fiori della Riviera, confermando la stessa impostazione che l'anno passato ha portato a un vero boom di ascolti: 20 cantanti in gara per tutte le età e tutti i gusti, la gara dei Giovani in apertura di serata, un po' di comicità a partire dall'amico Pieraccioni, superospiti italiani e qualche star internazionale ancora da definire e, come dice Conti “una punteggiatura” fatta di storie comuni, in linea con lo slogan “tutti cantano Sanremo”.

Con un paio di novità: il ritorno del Dopofestival su Raiuno e una conduzione a cinque. Carlo Conti, quindi fa un passo indietro (in vista anche della terza edizione del Festival dove sarà molto probabilmente solo direttore artistico), e sarà affiancato sul palco da un cast acchiappa ascolti: Virginia Raffaele, attrice e imitatrice che darà un tocco comico, Gabriel Garko, sex symbol in grado di catalizzare tutte le fans dei feuilleton Mediaset, e Madalina Ghenea, modella romena statuaria “icona” di “La giovinezza” di Paolo Sorrentino. L'incontro, al casinò di Sanremo, si è aperto con un omaggio a David Bowie: un video dell'edizione 1997, presentata da Mike Bongiorno, alla quale l'artista scomparso partecipò come superospite.

“La parola d'ordine fra noi è 'divertirsi' perché per trasferire divertimento e energia al pubblico dobbiamo, per primi, divertirci noi", spiega Carlo Conti, annunciando che tornerà anche il Dopofestival condotto dalla Gialappa's Band - il trio composto da Marco Santin, Carlo Taranto e Giorgio Gherarducci - e Nicola Savino.

Renato Zero, Laura Pausini, Eros Ramazzotti e i Pooh, che per l'occasione faranno la 'reunion' storica con Riccardo Fogli, saranno i superospiti canori italiani. Nell'attesa di una conferma di Bocelli, spunta come ospite Cristina D'Avena voluta dal popolo del web. Il Festival punterà molto sui social e sull'appoggio di Radio Rai, in particolare di Radio Due. «Sarà un Festival all’insegna della musica e dell’allegria, ma anche della sicurezza – spiega il direttore di Raiuno Giancarlo Leone -. Visto quello che sta succedendo i controlli saranno ampliati e ci saranno misure ad hoc, come i biglietti nominali. Gli ascolti sono importanti ma non determinanti: Sanremo resta lo show e il programma di maggior successo con ascolti che solo le partite della Nazionale e i grandissimi eventi sportivi riescono a superare. Negli ultimi anni il range è stato tra il 35 per cento di share e il 48 per cento».

Non mancheranno sul palco, conferma Conti, anche le tematiche sociali, fra cui anche il tema dell'immigrazione: “C'è già una canzone in gara, (“Blu” di Irene Fornaciari ndr) che tratta di questo tema, e probabilmente ci sarà nello spazio “Tutti cantano Sanremo” qualcuno che parlerà della situazione. Daremo voce a tante storie e posizioni diverse. Noi illumineremo dei temi, ma non possiamo dare delle soluzioni. Quelle spettano alla politica”.

LA GARA
Definito da Carlo Conti “un mosaico”, il cast dei cantanti è stato scelto valutando il loro “appeal radiofonico”.

20 i Campioni, che si sfideranno attraverso quattro sistemi di votazione: Televoto, giuria della Sala Stampa, giuria di Esperti e giuria Demoscopica. Una novità per le eliminazioni: nella serata del venerdì verranno comunicati i 5 ultimi in classifica, e il pubblico da casa potrà ripescare col televoto un artista per la Finalissima.

Ecco i cantanti in gara:

Deborah Iurato e Giovanni Caccamo con la canzone 'Via da qui';
 Noemi 'La borsa di una donna';
Alessio Bernabei 'Noi siamo infinito';
Enrico Ruggeri 'Il primo amore non si scorda mai';
Arisa 'Guardando il cielo';
Rocco Hunt 'Wake up';
Dear Jack 'Mezzo respiro';
Stadio 'Un giorno mi dirai';
Lorenzo Fragola 'Infinite volte';
Annalisa 'Il diluvio universale' ;
Irene Fornaciari 'Blu';
Neffa 'Sogni e nostalgia';
Zero Assoluto 'Di me e di te';
Dolcenera 'Ora o mai più';
Clementino 'Quando sono lontano';
Patty Pravo 'Cieli immensi';
Valerio Scanu 'Finalmente piove';
Morgan e Bluvertigo 'Semplicemente';
Francesca Michielin 'Nessun grado di separazione';
Elio e le Storie Tese 'Vincere l'odio

La gara delle Nuove Proposte si svolgerà con la formula del talent a inizio di serata a partire dalla seconda data del Festival il 10 febbraio. In gara Cecile, Chiara Dello Iacovo, Francesco Gabbani, rama Michael Leonardi, Mahmool, Ermanl Meta, Miele. 
© riproduzione riservata
segnala ad un amico stampa quest'articolo
Articoli in evidenza