Passa a livello superiore
Accesso
Mondo
Le indagini
Bruxelles, 3 arresti. Ferito un sospetto
 
  • facebook
  • twitter
  • google +
  • segnala ad un amico
    mail
  • font
  • stampa quest'articolo
    print

Nell'ambito delle indagini sugli attentati di Bruxelles, costati la vita martedì a 31 persone, gli inquirenti belgi hanno annunciato 3 arresti nei raid antiterrorismo di oggi dopo l'arresto di un francese, Reda Kriket, ieri sera nella banlieue nord di Parigi, sospettato di preparare un attacco.

I 3 arrestati sono Tawfik A., Salah A. e un terzo uomo, ancora senza nome, fermato questo pomeriggio dopo una sparatoria vicino a una pensilina del tram in prossimità di place Meiser, nel quartiere periferico di Schaerbeek. L'uomo aveva preso in ostaggio una donna e un bambino.

Due dei tre, Tawifik e l'uomo di Schaerbeek, sono rimasti feriti a una gamba.

Separatamente, la Procura ha fatto sapere di aver rilasciato tre delle sei persone fermate ieri sera. Nelle mani della Procura ci sarebbero ancora Faycal C., Abou A. e una terza persona ancora senza nome.

E un nuovo sospetto, per gli attentati di Parigi dello scorso 13 novembre e quelli di Bruxelles di tre giorni fa, sarebbe stato identificato in un ventottenne siriano, Naim Al Hamed.
latitantenaimLapresseFo_50467378.jpg

Sarebbe lui il quinto super ricercato di una lista stilata nei giorni scorsi dai servizi di sicurezza di alcuni Paesi europei e che comprende anche Mohamed Abrini, l'uomo più ricercato d'Europa, perché implicato tanto negli attentati di parigi che di quelli a Bruxelles, amico d'infanzia di Salah Abdeslam. Al Hamed sarebbe indicato sulla foto segnaletica come "individuo molto pericoloso e probabilmente armato".
© riproduzione riservata
segnala ad un amico stampa quest'articolo
Articoli in evidenza