Corea

Pio d'Emilia
Guizzo geniale? Mossa accuratamente preparata? E da chi? C’è chi dice che il Donald Trump abbia fatto davvero tutto da solo...
Giorgio Ferrari
Mano nella mano. Come fecero Kohl e Mitterrand a Verdun, a chiudere con un gesto di inequivocabile fratellanza il cerchio di lutti e di discordia che per due guerre mondiali aveva diviso Germania
Fabio Carminati
La portata «storica» del vertice è rilevante ma su tutti chi ha avuto più vantaggi dalla "guerra delle minacce" è stato Trump

Il reportage A Pyongyang si respira da tempo «un'aria nuova»

Piergiorgio Pescali (Pyongyang, Corea del Nord)

Fulvio Scaglione
La svolta nelle relazioni tra Corea del Nord e Stati Uniti non può prescindere dal ruolo del presidente Moon: posizione scomoda, ma «redditizia»
Fabio Carminati
L’ultimo lancio sancisce il salto di qualità della minaccia: che Usa, Cina e Russia ora non potranno più ignorare e potrebbero venire a patti con il regime di Pyongyang
Vittorio E. Parsi
Non esiste nessuna soluzione miracolosa alla crisi nucleare che coinvolge la Corea del Nord e anche il comprensibile e condivisibile auspicio per una 'soluzione diplomatica' ...
Riccardo Redaelli
Per decenni, le architravi che hanno permesso alla Guerra Fredda di non diventare caldissima, con lo scoppio di un conflitto nucleare, sono stati sostanzialmente due
Fulvio Scaglione
Nel 1976, quando aveva 23 anni, Moon Jae-in partecipò da soldato semplice a una missione militare condotta nella Zona Demilitarizzata al confine con la Corea del Nord ...
Fabio Carminati
La crisi continua ad avvitarsi, ma ora Pechino potrebbe favorire un cambio della guardia a Pyongyang