Per i bimbi malati un bus con il cuore
mercoledì 14 agosto 2019
“Buscuore” è il nome del minivan acquistato dall'associazione salentina intitolata a Lorenzo Risolo. Il bus trasporta i piccoli pazienti oncologici della Puglia che dovranno spostarsi da un ospedale all'altro della regione per sottoporsi a esami e cure mediche. Il servizio, completamente gratuito, mette in campo l'impegno di tanti volontari e consente alle famiglie più bisognose di raggiungere i diversi centri pediatrici da casa e viceversa. «Pensando alle fasce sociali più deboli – ha detto la presidente dell'associazione Sonia Chetta – e a quei genitori che non riescono a far fronte alle tante spese, anche di trasporto, è nata l'idea di "Buscuore". La nostra associazione conta 500 soci e 34 volontari tra Lecce e Modena e dal 2014 si occupa di dare sostegno pratico, economico e morale a tutte quelle famiglie che combattono contro la malattia oncologica dei propri piccoli. Sostiene progetti di ricerca e borse di studio e ha in cantiere nuovi progetti sociosanitari». Il "Buscuore" ha inaugurato la sua prima corsa il 31 luglio, trasportando un bimbo che da un paesino del Sud Salento deve sottoporsi a controlli periodici a Bari. Il 10 agosto è partito, per il suo primo viaggio fuori regione, alla volta del Gaslini di Genova, per accompagnare un bambino di 4 anni e i suoi genitori. A tutti i bimbi che lottano, e a una stella di nome Lorenzo, è dedicato "Buscuore".
© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI