Nemmeno la morte
giovedì 29 luglio 2021
Il cristianesimo si dà in una comunità. Non in una relazione spiritualista dell'io orante con Dio, ma dentro la storia e la trama di una comunità di persone. L'elemento comunitario della fede ne è costitutivo. La stessa sacramentalità della liturgia testimonia come il credere debba passare da un elemento concreto e reale per dirsi nel tempo. Così, il riconoscersi parte di una comunità non rappresenta una limitazione al proprio essere bensì il compimento della propria vocazione umana, perché è dentro il tessuto delle relazioni che formano un gruppo che il nostro io più vero si costituisce e si sostanzia. Jayber Crow (Lindau), il romanzo dell'americano Wendell Berry già incontrato altrove, ambientato nell'immaginaria cittadina del Kentucky di Port William, ce lo testimonia con le parole del protagonista sulla comunità: «Sentivo che ormai nessuno poteva staccarmi da Port William come se fossi stato l'osso di una prugna, né poteva staccare Port William da me. Neppure la morte, ormai, ci poteva separare. La storia trabocca oltre il tempo e l'amore trabocca oltre ciò che il mondo ci concede. Niente di quanto si è perso a Port William è mai stato sostituito. Niente è mai andato perduto, e siamo compattati insieme per sempre, persino dai nostri fallimenti, dai nostri rimpianti e dai nostri desideri».
© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI