Nel Rione Sanità la riscossa parte dai libri
giovedì 11 ottobre 2018
Una scommessa non da poco in tempi di vacche magre per l'editoria e, in particolare, per le piccole case editrici. Ma don Antonio Loffredo, parroco della Basilica di Santa Maria nel difficile Rione Sanità di Napoli, è ottimista: «Il cammino più rivoluzionario – dice –, non potrà essere battuto senza prima nutrire e curare l'amore per la cultura, la bellezza, i libri». Da questo presupposto sono nate, con il diretto coinvolgimento dei ragazzi del Rione, le Edizioni San Gennaro. Costola dell'omonima Fondazione, la casa editrice è stata pensata anche come nuovo punto di aggregazione e di impegno sociale. “Vico esclamativo voci dal Rione Sanità” di Chiara Nocchetti è la prima pubblicazione di questa nuova sfida di don Loffredo e i suoi ragazzi. Nel libro sono raccolte storie amare e commoventi, ma allo stesso tempo piene di vita che contrassegnano il dna di un intero quartiere.
La casa editrice avrà sede nel book-shop delle Catacombe di San Gennaro e si presenterà al pubblico con sei sezioni (saggistica, narrativa, biografie, guide, libri per ragazzi, ristampa di autori del passato). Aggiunge don Loffredo: «I libri, la lettura sono un bisogno, una necessità per chiunque senta di non bastarsi. Appropriarsi delle parole, innamorarsene, è una scelta rivoluzionaria e consapevole». La San Gennaro avrà anche un comitato scientifico di cui faranno parte, oltre a don Loffredo, Mimmo Iodice, Carlo Borgomeo, Ilaria Borletti Buitoni, Paolo Verri e Marco Vitale. La direzione editoriale sarà affidata a Edgar Colonnese.
© Riproduzione riservata