Messina, all'infiorata disabili protagonisti


Maria Gabriella Leonardi domenica 18 giugno 2017
L'annuale infiorata di San Pier Niceto, nel Messinese, quest'anno è anche occasione di integrazione sociale per i ragazzi disabili dell'oratorio "Giovanni Paolo II" della frazione Olivarella di San Filippo del Mela.
Ogni anno, a San Pier Niceto, in occasione del Corpus Domini, le strade ove passa la processione del santissimo sacramento vengono decorate con svariati quadri realizzati con petali di fiori, sabbie, rosmarino e altri elementi. La tradizione , molto nota, attira migliaia di turisti. Due di questi quadri, quest'anno, sono realizzati ragazzi dell'oratorio di Olivarella, guidato dal parroco don Dario Mostaccio e dal vice padre Stefano Messina e con la collaborazione di Mariagrazia Celi e Saverio Mancuso nel coordinamento del gruppo disabili.
«Portiamo avanti tutto l'anno – spiega don Dario – un percorso per far esprimere i ragazzi in più modi. Realizziamo iniziative per i disabili e per le loro famiglie che si incontrano settimanalmente e sono impegnati in vari tipi di attività, laboratori artistici e teatrali. In Quaresima abbiamo messo in scena un musical sulla passione di Cristo. Una delle ultime novità è il coinvolgimento dei ragazzi nell'infiorata di San Pier Niceto. Ma stiamo organizzando anche un corso ufficiale di piazzaiolo e durante il Grest, a cui parteciperanno 160 bambini, alcuni ragazzi disabili saranno animatori. Tutto ciò per abbattere il muro dell'indifferenza e fare in modo che ognuno di loro sia inserito nel contesto sociale e non si senta ai margini».
© Riproduzione riservata