Haitink posa la bacchetta e si ritira dalla scena
venerdì 14 giugno 2019

Il grande direttore olandese Bernard Haitink si ritira. Lo ha annunciato lo stesso maestro novantenne in un’intervista al quotidiano “Volkskrant”, precisando che sabato prossimo alzerà per l’ultima volta la bacchetta sull’Orchestra del Concertgebow di Amsterdam per la Settima sinfonia di Anton Bruckner, e che a settembre farà la sua ultima apparizione al Festival di Lucerna. All’inizio dell’anno Haitink aveva detto di volersi prendere un anno sabbatico: «Ho 90 anni – spiega il maestro –. E quando dico che mi sto prendendo un anno sabbatico, è perché non voglio dire: “mi sto fermando”. Non me la sento di affrontare tutti quegli addii ufficiali, ma il fatto è che non dirigerò più». Haitink ha iniziato la sua carriera nel 1954 con l’Orchestra della radio olandese, e nel 1961 è diventato direttore principale del Concertgebouw, assumendo poi lo stesso incarico nel 1967 alla London Philharmonic, nel 1978 a Glyndebourne, e nel 1987 al Covent Garden di Londra. Il maestro olandese è stato anche direttore principale della Staatskapelle di Dresda e della Chicago Symphony Orchestra. È membro dei Berliner Philharmoniker. Al suo attivo una immensa produzione discografica per Decca e Philips.

© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI

ARGOMENTI: