giovedì 15 ottobre 2015
«È la prima volta che festeggio un compleanno in mezzo al sindaco e al parroco del mio paese». Soddisfatta «come una Pasqua», nonna Agnese Bassani di Solarolo, un paese di tremila abitanti, nel Ravennate, ha tagliato il traguardo dei 107 anni con il sindaco Fabio Anconelli, in tricolore, e il parroco don Tiziano Zoli. Agnese, per tutti Ines, è nata il 9 ottobre 1908 a Casola Valsenio. In seguito si è trasferita dapprima a Riolo Terme, poi a Bagnara di Romagna, infine dal 1972 risiede a Solarolo. Ha una figlia, Vittorina, un nipote e due pronipoti. Racconta l'arzilla nonna: «Ho sempre lavorato come contadina e fin quasi ai cento anni sono stata autonoma».Ride divertita: «Non sono mai stata in ospedale e ora non prendo medicine». Fino a qualche tempo fa prendeva una pillola per la pressione sanguigna, i cui valori ora si sono normalizzati. Straordinaria anche la sua lucidità mentale: «Mi affido alla Provvidenza, ma non mi dispiacerebbe festeggiare i 110 anni e fregiarmi del titolo di supercentenaria». I centenari in Italia sono quasi ventimila, l'80% donne. A che cosa si deve la vita ultracentenaria? Genetica, ambiente, alimentazione? «Di sicuro – sentenzia la nonna di Solarolo – io ho sempre affrontato la vita con serenità d'animo e con fede». Ines è fra le venti persone più vecchie dell'Emilia Romagna e le duecento in Italia, fra cui la decana, la piemontese Emma Morano, classe 1899, che compirà 116 anni il 20 novembre. Davanti alla Morano c'è solo l'americana Susannah Mushatt Jones, nata il 6 luglio 1899, le uniche due ancora vive nate nell'Ottocento.
© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI

ARGOMENTI: