mercoledì 1 novembre 2017

In una piccola casa-famiglia che accoglie bambini e ragazzi allontanati dal nucleo d’origine, vive Enrica, una ragazzina di 14 anni, gentile e di buon carattere. Enrica, che è la più grandicella del gruppo di minori ospitati, è sempre disponibile ad aiutare gli altri compagni anche nello studio, però vorrebbe un po’ di attenzione e di coccole per sé perché è da tempo che abita in comunità. E dividere spazi e attenzioni degli adulti con i coetanei non è sempre facile, negli anni in cui dovrebbe essere sostenuta nel procedere verso la vita adulta. Per Enrica il Cam cerca una famiglia, o una single, residente nella zona di Milano o nell'hinterland che la voglia accogliere e sostenere fino alla maggiore età.


Info: Cam , Ufficio affidi, via Vincenzo. Monti 11, 20123 Milano (chiedere di Franca Assente), telefono 02.48513608, dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 12.30, oppure inviare una e-mail a: affidi@cam-minori.org.

Sportello farmaceutico, quando una tachipirina è un lusso
“Volevo ringraziare i lettori di Avvenire che ci hanno dato un sostegno per aiutare le mamme che non riescono ad allattare: sono stati numerosi e generosi”, ci scrive Silvia Testori, farmacista volontaria e coordinatrice dello Sportello farmaceutico dell’associazione San Fedele onlus, l’opera dei Gesuiti di piazza San Fedele di Milano. “Ma per l’autunno non abbiamo più scorte di farmaci per i bambini”, riprende la volontaria.

“Mancano quei prodotti che le mamme devono necessariamente acquistare quando il bambino ha la febbre o solo quando gli viene un po’ di mal di pancia. Purtroppo questi farmaci da banco sono a pagamento”. Così una spesa di pochi euro extra a bimbo diventa insostenibile quando ci sono più di due figli e si ha, quando va bene, un solo stipendio. “Tutte le settimane al nostro sportello arrivano oltre 80 bambini che provengono per lo più dall’Egitto, dal Marocco e dal Sud America.

Noi cerchiamo di aiutare i genitori dando informazioni sanitarie utili e spiegando come fare per rivolgersi alle strutture pubbliche. Informiamo le mamme su come si cura la salute dei propri figli: un intervento mirato e consapevole sulle più adeguate pratiche alimentari e igieniche, può far sì che il bambino possa crescere meglio, guarire più facilmente e utilizzare meno farmaci”. Però, c’è un però. “Alcune volte non si può proprio fare a meno di antipiretici, di fermenti lattici, di sciroppi per la tosse. Un nuovo aiuto da parte dei lettori ci permetterebbe di acquistare questi prodotti e farebbe la differenza per quelle mamme e quei bimbi che chiedono il nostro intervento”. L’offerta può essere di 20 euro a bimbo.

Info: Sportello farmaceutico associazione San Fedel onlus, http://goo.gl/vDdst9

Iban: IBAN IT90N0521601630000000009483


Abou ti conquista con la sua tenerezza
Abou è un bambino di 9 anni timido, ma molto dolce. Dalla nascita soffre di paralisi cerebrale infantile e le conseguenze sono gravi. Non riesce ancora a camminare e ha quindi bisogno di un lungo periodo di riabilitazione per poter imparare a muovere qualche passo. Non riesce nemmeno a parlare e forse non parlerà mai. Orfano di madre, è stato abbandonato dal padre alla nascita a causa del suo grave handicap. Tutta la sua famiglia è rappresentata dalla nonna che si occupa di lui, ma con molta fatica perché il suo lavoro come donna delle pulizie non le permette di provvedere adeguatamente alle necessità del nipote. Abou non può andare a scuola e la sua unica opportunità di conoscere il mondo è rappresentata dalla riabilitazione che può svolgere al Centro Crham di Bangui, in Repubblica Centrafricana con cui la ong Coopi collabora dal 2006. Con 300 euro l’anno è possibile assicurare ad Abou un’assistenza adeguata a un aiuto concreto alla sua nonna per potersi prendere cura di lui.


Info: Coopi, email: sostegnoadistanza@coopi.org; tel.: 02.3085057 (Iris).


© Riproduzione riservata