Donare la vista regalando occhiali
giovedì 14 dicembre 2017
Vedere il mondo con occhi nuovi. In fondo è un po' questo il senso della sfida che i ragazzi dell'indirizzo ottico dell'Istituto Professionale Casagrande-Cesi di Terni hanno deciso di accettare: trasformare le loro esercitazioni in un dono per chi ha bisogno degli occhiali. Destinatari: i poveri della città e i detenuti della casa circondariale.
L'idea è venuta a un professore, che attraverso Francesco Venturini, dell'Associazione San Martino, che gestisce le opere segno della Caritas diocesana, ha contattato il presidente di quest'ultima, Ideale Piantoni: «I ragazzi lavorano per imparare a costruire lenti, montature ed occhiali in questa scuola che introduce al lavoro – spiega Piantoni – e così al professore è venuta l'idea: invece di gettare le lenti e le montature, hanno deciso di metterle a disposizione dei poveri. Sono stato contattato e ho suggerito da subito i detenuti del carcere, perché spesso riceviamo dal cappellano richieste di questo tipo. Poi ho scritto a tutte le parrocchie, perché tutti coloro che hanno bisogno di un paio di occhiali da vista e non possono permetterseli sappiano che c'è la possibilità di averli gratis: non si tratterà ovviamente di montature ed occhiali di grande valore, ma è un modo concreto anche questo per stare vicino agli ultimi della nostra città, fra i quali includo anche i detenuti». Insomma, quando si dice davvero fare "la buona scuola".
© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI