mercoledì 14 ottobre 2015
Un Papa ingiustamente accusato di eresia, ostacolato da diversi gruppi di "dissidenti" cristiani, destinato a un percorso tortuoso ma "coronato" dal martirio. Le notizie sulla vita di san Callisto I, che fu Papa dal 217 al 222, ci arrivano dalla testimonianza di uno dei suoi maggiori detrattori, un antipapa. Callisto sarebbe stato uno schiavo, poi condannato per frode e fuggito in Portogallo; rientrato a Roma sarebbe stato "esiliato" ad Anzio ma poi papa Zeffirino lo avrebbe richiamato in città per curare i cimiteri cristiani. Cominciò così lo scavo del sepolcreto sulla via Appia, oggi conosciuto con il nome di Catacombe di San Callisto. Eletto Papa, Callisto dovette affrontare l'accusa di essere eretico nella formulazione del mistero della Trinità, ma in realtà egli non si discostò mai dall'ortodossia e venne completamente riabilitato dal suo stesso martirio.Altri santi. San Gaudenzio di Rimini, vescovo e martire (IV sec.); beato Romano Lysko, sacerdote e martire (1914-1949).Letture. Rm 2,1-11; Sal 61; Lc 11,42-46.Ambrosiano. 1 Tm 5,17-22; Sal 25; Lc 23,28-31.
© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI

ARGOMENTI: