giovedì 2 novembre 2017
Metti insieme due fratelli, figli di papà e mamma partiti dal Marocco e giunti in Italia 35 anni fa in cerca di lavoro, il fascino per l'informatica (che li ha portati a inventare un software che dà del filo da torcere ad Alexa di Amazon) e la prima consegna con drone nel nostro Paese. Ne esce la storia di Caesaroo, prima azienda in Italia a trasportare in aria con questo nuovo mezzo rubinetti del peso fino a 10 chilogrammi.
L'esperimento è avvenuto sulle colline del Lago Maggiore e già ne se parla ben oltre i confini del Verbano. I fratelli Ayoub e Abdelali El Idrissi infatti sono originari di Borgomanero, in provincia di Novara, e hanno puntato tutto sull'intelligenza artificiale realizzando un personal shopper virtuale che aiuta l'utente a comprare e un software che lo supporta nell'acquisto online, assistendolo in ogni fase, il tutto attraverso la tecnologia del machine learning. Da qui il grande passo nel campo della logistica, facendo partire il primo drone usato in questo campo per le consegne porta a porta, modalità che rappresenta una delle più grandi sfide di questo decennio.
I fratelli El Idrissi stanno mettendo a punto altri due droni, in grado di trasportare prodotti più pesanti, uno da 30 e l'altro da 50 chili. Per loro le consegne per mezzo di drone sono il futuro. «Crediamo nell'Italia e nelle nuove generazioni – raccontano entusiasti i fratelli El Idrissi –. È il Paese più bello del mondo, ce lo hanno insegnato i nostri genitori».
© Riproduzione riservata