Comunicazione: Cremona, guida della diocesi affidata ai laici
martedì 14 luglio 2020
Guarda al futuro e si rinnova il settore delle comunicazioni sociali della diocesi di Cremona che, oltre a un mensile online («Riflessimagazine»), un settimanale televisivo («Il Giorno del Signore» in onda sui canali social, Cremona 1 e Telepace), programmi radio su Rcn e altri prodotti editoriali, ogni settimana cura 2 pagine nell'edizione domenicale di «Avvenire». Mentre il nuovo assetto portato avanti con determinazione da don Enrico Maggi si sta consolidando, si registra un cambio di responsabilità. Dal 1° settembre l'Ufficio per le comunicazioni sociali passa nelle mani di Riccardo Mancabelli col coordinamento redazionale a Filippo Gilardi. Una scelta di competenze laicali «in un campo così delicato e decisivo, in dialogo con le aspettative e le esigenze del territorio», come lo definisce il vescovo Antonio Napolioni. Maggi, cui il vescovo ha espresso gratitudine, diventerà parroco di Sesto Cremonese e Luignano. Direttore di Trc (Teleradio Cremona Cittanova) resta monsignor Attilio Cibolini. (M.C.G.)
© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI

ARGOMENTI: