Capolavori d'ignoranza esibita (chissà se con un po' di vergogna?)
martedì 16 luglio 2019
Domenica esibizione di "Verità": lancio in prima e tutta p. 9. La signora De Mari è infuriata contro quella che chiama «La Nuova Chiesa 2.0» che farebbe «la voce grossa soltanto per i migranti, non sulla vita». La prova? «Sull'omicidio di Vincent Lambert» morto di fame e di sete «dal Vaticano si è alzato unicamente un pigolìo». Falsità assoluta! Ne ha parlato più volte il Papa stesso, anche quel giorno. Un forte richiamo in appoggio alla preghiera dei genitori del giovane. E la signora? Implacata! Tiene a far pubblicità ai suoi scritti, e lo dice due volte senza arrossire, aggiunge accuse e offese a mansalva e vuol finire col botto. Così: «Tra le più incredibili uscite della nuova chiesa, c'è l'onorificenza sacerdotale, sacerdote (sic!) di San Giovanni, con cui è stato insignito Emmanuel Macron...» Per arrivare alla sua conclusione: «Vista la posizione di Macron sacerdote di San Giovanni magari la buona Chiesa 2.0 poteva prendere il telefono in mano e chiedere la vita di Lambert, ma magari Macron si adombrava. E la misericordia?» Parola giusta! Per perdonare ignoranza e protervia ne serve troppa, e la coppia si fa imperdonabile. Non sa la signora, nella sua esibita ignoranza, che i classici della morale per l'ignoranza distinguevano tra "crassa, affettata e invincibile". Questa è tra le prime due. Se si informasse, la signora saprebbe che per privilegio secolare prima i re e poi i presidenti di Francia hanno, sì, il titolo di "canonici onorari" di San Giovanni in Laterano, Cattedrale di Roma e Basilica "madre" di tutte le chiese del mondo, ma non sono "sacerdoti", e imparerebbe che quando Angelo Roncalli, nunzio apostolico in Francia, fu fatto cardinale da Pio XII, il presidente francese Auriol, ateo dichiarato, ma che stimava il futuro Papa volle l'onore di imporgli il cappello cardinalizio. Indignazioni della De Mari, dunque, mistificanti e ridicole. Chissà se sarà capace non dico di dolersi ma almeno di vergognarsi un po' per le cantonate prese...
© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI