Il caso. Papa denuncia truffa: «Attenti a chi vi fa pagare biglietti per udienze»


mercoledì 11 gennaio 2017
Francesco dopo l'udienza: «Se qualcuno vi dice che per andare in udienza dal Papa c'è bisogno di pagare vi stanno truffano. Qui si viene senza pagare»
Papa denuncia truffa: «Attenti a chi vi fa pagare biglietti per udienze»

"Adesso devo dirvi una cosa che io non vorrei dirla, ma devo dirla". Così il Papa a fine udienza generale ha spiegato a braccio, con un biglietto rosso in mano: "Per entrare alle udienze ci sono i biglietti di entrata, è scritto nei biglietti in uno due tre quattro cinque sei lingue il biglietto è del tutto gratuito, per entrare all'udienza sia in aula sia in piazza non si deve pagare, è gratuita, è una visita gratuita che si fa al Papa per parlare col Papa, col vescovo di Roma, ma ho saputo che ci sono dei furboni che fanno pagare i biglietti. Se qualcuno vi dice che per andare in udienza dal Papa c'è bisogno di pagare ti stanno truffano, stai attento, stai attenta, questo è gratuito, qui si viene senza pagare, perché questa è casa di tutti e chi dice questo di far pagare è un reato, quell'uomo quella dona è un delinquente, questo non si fa, capito?".


Va ricordato che è la Prefettura della Casa Pontificia che organizza le udienze e gli incontri pubblici con Papa Francesco.

Per avere tutte le informazioni per partecipare gratuitamente all'udienza generale in piazza San Pietro è possibile consultare il sito ufficiale della Prefettura della Casa Pontificia.

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI:

Papa

Giuseppe Anzani
Chi confonde misericordia con indulgenza, e pensa che sia una specie di melassa che tutto rimedia chiudendo un occhio e pareggiando il bene e il male, rilegga oggi le parole che il papa Francesco