lunedì 10 giugno 2019
4 ore, 6 discipline, 5 realtà coinvolte, tutti i reparti iscritti. Ecco in numeri la seconda edizione della giornata dello sport nella casa circondariale di San Vittore a Milano, promossa dal Csi
4 ore, 6 discipline, 5 realtà coinvolte, tutti i reparti iscritti. Ecco in numeri la seconda edizione della giornata dello sport nella casa circondariale di San Vittore a Milano   i detenuti di tutti i reparti saranno coinvolti in sfide sportive di calcio, pallavolo, scacchi, ping pong, calcio balilla e corsa campestre. (Tutte le foto sono di Fotogramma)

4 ore, 6 discipline, 5 realtà coinvolte, tutti i reparti iscritti. Ecco in numeri la seconda edizione della giornata dello sport nella casa circondariale di San Vittore a Milano i detenuti di tutti i reparti saranno coinvolti in sfide sportive di calcio, pallavolo, scacchi, ping pong, calcio balilla e corsa campestre. (Tutte le foto sono di Fotogramma)

Dopo l’esperienza grandiosa dello scorso anno, che culminò con la premiazione dei detenuti nella cosiddetta rotonda della struttura penitenziaria di via Filangieri, ecco la seconda edizione di quello che “può essere visto come uno dei tanti eventi dell’estate sportiva CSI, ma che per i detenuti resta il più grande evento sportivo del loro anno, e di questo ne abbiamo e ne sentiamo la responsabilità”, ha concluso la responsabile del Progetto Carcere CSI, Giorgia Magni

Dopo l’esperienza grandiosa dello scorso anno, che culminò con la premiazione dei detenuti nella cosiddetta rotonda della struttura penitenziaria di via Filangieri, ecco la seconda edizione di quello che “può essere visto come uno dei tanti eventi dell’estate sportiva CSI, ma che per i detenuti resta il più grande evento sportivo del loro anno, e di questo ne abbiamo e ne sentiamo la responsabilità”, ha concluso la responsabile del Progetto Carcere CSI, Giorgia Magni

Per la prima volta negli ultimi 20 anni, tra l’altro, le detenute della sezione femminile sono state fatte entrare nelle aree di passeggio degli uomini per disputare un torneo misto di volley ed assistere a quello maschile.

Per la prima volta negli ultimi 20 anni, tra l’altro, le detenute della sezione femminile sono state fatte entrare nelle aree di passeggio degli uomini per disputare un torneo misto di volley ed assistere a quello maschile.

Inoltre visto il clima di festa e l’entusiasmo dei detenuti, il comandante della polizia penitenziaria ha deciso di aprire i cancelli dei diversi raggi per consentire agli atleti di partecipare alla premiazione nella Rotonda.

Inoltre visto il clima di festa e l’entusiasmo dei detenuti, il comandante della polizia penitenziaria ha deciso di aprire i cancelli dei diversi raggi per consentire agli atleti di partecipare alla premiazione nella Rotonda.

Lo sport oltre le sbarre del carcere di San Vittore
Lo sport oltre le sbarre del carcere di San Vittore
Lo sport oltre le sbarre del carcere di San Vittore
Lo sport oltre le sbarre del carcere di San Vittore
© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI

ARGOMENTI: