giovedì 4 marzo 2021
La seconda serata (3 marzo) analizzata dai giovani di Radio Reverse (Università Iusve di Venezia e Verona)
Sanremo tra amarcord, palloncini in poltrona e... la lingua dei segni

Radio Reverse è l’emittente temporanea (è nata il 1 marzo e verrà chiusa il 7) creata dagli studenti dell’Istituto universitario salesiano di Venezia e Verona (Iusve) per diventare un osservatorio sul Festival di Sanremo, attraverso l'analisi dei flussi sui social media, grazie anche alla SocialMeter Suite messa a disposizione dall’azienda Maxfone di Verona.

Avvenire.it ospita, per la durata della kermesse, il videocommento delle serate. Qui quello del 3 marzo 2021.

I sei giovani collaboratori dell’emittente accademica ufficiale dello Iusve, Cube Radio, che stanno vivendo questa esperienza residenziale ospiti del campus di Venezia Mestre sono: Aurora Simionato (team leader), Jasmine Pagliarusco, Francesco Giuglietti, Chiara Candore (redazione), Marica Padoan e Riccardo Fanigliulo (social media analysis e grafica) con il supporto web a distanza di Giacomo Caprioli. Tutti i contributi prodotti dal team sono pubblicati sul sito radioreverse.it.



© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI