giovedì 12 luglio 2018
La caverna di Tham Luang sarà invece riconvertita in attrazione turistica, con foto che ricorderanno i 12 ragazzi, l'allenatore e la vicenda del salvataggio della squadra di calcio giovanile
Il salvataggio nella grotta diventerà un film di Hollywood

I soccorritori stanno smantellando il luogo dell'operazione di salvataggio di 12 bambini e del loro allenatore di calcio, rimasti bloccati per due settimane in una grotta allagata in Thailandia. La casa di produzione cinematografica di Hollywood Pure Flix, intanto, si sta interessando alla vicenda, che si è conclusa positivamente, ma in cui un soccorritore thailandese è morto durante le operazioni. La zona, di Tham Luang, nel mezzo della foresta tropicale, è stata trasformata in un cantiere per permettere l'installazione di equipaggiamenti di grandi dimensioni come sistemi di pompaggio idraulico.

Il capo della cellula di crisi, l'ex governatore della provincia di Chiang Rai, Narongsak Osottanakorn, ha annunciato lo smantellamento del sito, durante una conferenza stampa in cui sono state diffuse le prime immagini del salvataggio, con i bambini sedati evacuati su barelle, con maschere da immersione. Intanto, la casa di produzione cinematografica evangelica americana Pure Flix si sta interessando alla storia e ha intenzione di farne un film. "Vedere tutto questo coraggio nella grotta è stato un evento così emozionante", ha commentato Michael Scott, condirettore della società, che vive in Thailandia ed è andato sul posto del salvataggio. La grotta sarà invece riconvertita in attrazione turistica, con foto che ricorderanno la vicenda del salvataggio della squadra di calcio giovanile.

I ragazzini rimangono tutti in ospedale a Chiang Rai e le loro famiglie potranno vederli soltanto attraverso un vetro sino a quando non saranno escluse infezioni contratte sottoterra. L'accesso alla grotta resta vietato al pubblico. "Il livello dell'acqua nella caverna è aumentato molto dopo il salvataggio", ha spiegato Pinitpong Wongma, ranger del parco nazionale dove si trovano i tunnel, spiegando che lo smantellamento durerà vari giorni. Il potente sistema di pompaggio idraulico ha estratto dalle grotte quantità d'acqua pari a decine di piscine olimpiche. I soccorritori hanno raccontato al Guardian che ha smesso di funzionare poche ore dopo che l'ultimo ragazzino era uscito dalla grotta, e che i soccorritori rimasti all'interno hanno dovuto mettersi in salvo in fretta e furia perché l'acqua ha cominciato a salire drasticamente.



© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: