martedì 13 febbraio 2018
Dopo un infarto, ha voluto realizzare un sogno: iscriversi alla Facoltà di Storia. Ora ha deciso di partecipare al programma di scambio europeo. «Non ho paura, ma mi mancheranno i miei nipoti»
Miguel Castillo in un video del quotidiano El Pais

Miguel Castillo in un video del quotidiano El Pais

L’infarto di cinque anni fa, che gli è costatoquattro bypass, l’ha obbligato a riflettere. Miguel Castillo non voleva essereil solito pensionato che «sta in pantofole». La vita gli avevaconcesso un’altra opportunità e l’ex notaio ha deciso di coglierla. Castillo hadeciso, dunque, di realizzare il suo sogno: studiare storia. Con questo piglio,a quasi 77 anni si è iscritto alla Facoltà di Valencia. E, ora, a 80, ha prontele valigie per trasferirsi a Verona, nel cui ateneo studierà per il prossimoquadrimestre nell’ambito del progetto Erasmus.

Castillo arriverà lunedì, insiemealla moglie, María Luisa Alamá. «Abbiamo affittato un appartamento, dunquedovrò rinunciare a qualche pigiama party», scherza lo “studente-pensionato”. Castilloha esortato gli altri anziani a fare come lui: «Non chiudetevi in casa,apritevi al mondo, perché possiamo dare ancora molto alla società». Il suoesempio ha prodotto fermento a Valencia. «Alcuni colleghi pensionati come me mihanno avvicinato per chiedermi informazioni sull’Erasmus. Spero che prendanocoraggio e decidano di fare richiesta per la borsa di studio. Non ho paura. Hovoglia di tornare in Italia, dove sono stato più volte da giovane. L’unica cosache mi preoccupa sarà la nostalgia per i miei tre nipoti...»

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: