giovedì 21 febbraio 2019
Quattro gli edifici devastati dal rigo in un distretto storico della capitale. Tra le vittime anche le partecipanti ad un addio al nubilato
I vigili del fuoco hanno lavorato per tutta la notte (LaPresse)

I vigili del fuoco hanno lavorato per tutta la notte (LaPresse) - LaPresse

COMMENTA E CONDIVIDI

È salita ad almeno 81 persone il bilancio dell'incendio che ha colpito un distretto storico della capitale del Bangladesh, Dacca. Le fiamme si sono propagate in un edificio residenziale dove c'era un deposito di sostanze chimiche infiammabili. Da lì l'incendio è passato rapidamente agli edifici vicini. Tra le vittime, ci sarebbero anche le partecipanti a una festa di addio al nubilato e gli avventori di un ristorante.

I vigili del fuoco hanno lavorato per tutta la notte (LaPresse)

I vigili del fuoco hanno lavorato per tutta la notte (LaPresse) - LaPresse

I vigili del fuoco hanno faticato a spegnere l'incendio, ostacolati dalle strette viuzze e dalla mancanza di fonti d'acqua. L'incendio potrebbe essersi originato da un serbatoio di gas. Si è rapidamente poi propagato nell'edificio dove sono conservate diverse sostanze chimiche.

Il dolore dei parenti delle vittime a Dacca (LaPresse)

Il dolore dei parenti delle vittime a Dacca (LaPresse) - LaPresse

Le fiamme hanno avvolto almeno quattro edifici contigui e hanno inghiottito anche i mezzi che in quel momenti erano intrappolati nel traffico. "Ho sentito una grande esplosione. Mi sono voltato e ho visto le fiamme divampare in tutta la strada, che era affollata di automobili e risciò. C'erano fiamme ovunque", ha testimoniato un commerciante, Haji Abdul Kader.

L'incendio ha devatatao quattro edifici nel centro storico della capitale (LaPresse)

L'incendio ha devatatao quattro edifici nel centro storico della capitale (LaPresse) - LaPresse

© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI

ARGOMENTI: