giovedì 11 ottobre 2018
La tela Girl with Balloon era finita in brandelli poco dopo essere stata battuta all'asta da Sothesby's per un milione di sterline. Ora è stata ribattezzata L'amore è nel bidone
L'immagine su Instagram dell'"autodistruzione"

L'immagine su Instagram dell'"autodistruzione"

L'anonimo acquirente di “Balloon Girl”, l'opera di Banksy che si è parzialmente autodistrutta durante l'asta da Sotheby's, pagherà regolarmente 1,04 milioni di sterline nonostante i danni riportati dal pezzo. «Quando il martello è stato battuto la scorsa settimana e l'opera è stata distrutta, all'inizio sono rimasto scioccato ma gradualmente ho cominciato a realizzare che avrei avuto il mio pezzo di storia dell'arte», ha detto. Ad acquistare “Balloon Girl” è stata una collezionista europea, da tempo cliente della casa d'aste. Dopo la parziale autodistruzione, l'opera è stata ribattezzata “Love is in the Bin”: l'amore è nel bidone. Non è improbabile che l'attuale economico dell'opera, vista la notorietà raggiunta e l'assoluta unicità, sia già di gran lunga superiore a quello pagato in asta.

Sabato scorso, lo street artist britannico aveva lasciato tutti a bocca aperta facendo in modo che una delle sue opere si autodistruggesse pochi minuti dopo essere stata venduta all'asta a Londra per oltre un milione di sterline. La tela 'Girl with Balloon' era da poco stata battuta all'asta da Sotheby's quando, sotto gli occhi attoniti dei presenti, quando era stata inghiottita da un tritadocumenti nascosto nella cornice, finendo in brandelli. L'artista aveva rivendicato la performance poco dopo con un post su Instagram dal titolo 'Going, going, gone', in cui ha pubblicato una foto dell'opera mentre si autodistruggeva.

'Girl with Balloon' è una delle immagini più celebri di Banksy e mostra una bambina che fa volare un palloncino rosso a forma di cuore. L'opera in questione è una riproduzione in pittura acrilica e vernice spray e il martello l'ha assegnata per 1,042 milioni di sterline, pari a 1,185 milioni di euro. Una cifra al livello del record di Banksy, raggiunto secondo Sotheby's con una vendita all'asta nel 2008.

"Pare che siamo appena stati Banksy-zzati", ha dichiarato Alex Branczik, capo di Sotheby's per l'arte contemporanea in Europa, precisando che "la triturazione fa ora parte integrante dell'opera d'arte". "È certamente la prima volta nella storia della vendita all'asta che un'opera d'arte si tritura automaticamente dopo essere stata battuta", ha commentato Sotheby's, parlando di "incidente inaspettato". Street artist e pittore di Bristol, nel sudovest dell'Inghilterra, Banksy, che mantiene segreta la sua vera identità, è noto per la sua arte urbana ironica e impegnata, e alcune sue creazioni sono state vendute all'asta per cifre da capogiro.

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: