venerdì 11 settembre 2015
Secondo la società di distribuzione, alla rivista è stato negato l’accesso al Paese per «ragioni culturali». Proteste dei lettori
L’ultimo numero del National Geographic non sarà distribuito in Arabia Saudita, con ogni probabilità perché si sofferma sulle riforme di papa Francesco, ritratto in piedi sulla copertina, di fronte alla Cappella Sistina. E ora nemmeno nel Sudan. Il caso saudita inizia con un discreto tweet del redattore capo dell’edizione araba: «Ci scusiamo con i nostri lettori dell’Arabia Saudita – si legge in arabo – perché non riceverete il numero di agosto della rivista. Secondo la società di distribuzione, alla rivista è stato negato l’accesso al Paese per “ragioni culturali”». Ma sono bastati pochi minuti per scoprire il vero motivo. Sul sito della rivista sono così piovuti in fretta i commenti indignati degli abbonati, alcuni dei quali hanno sollecitato la rivista a inviare loro una versione elettronica: «Temono ogni diversità», oppure: «L’Arabia tratta il National Geographic come se fosse Playboy». Non sono mancati suggerimenti sul dove trovare il numero bandito: Bahrein o Dubai. Secondo la rivista Foreign Policy, i wahhabiti al potere in Arabia Saudita non hanno invece voluto correre «rischiosi e inopportuni» confronti tra cattolicesimo e islam. Il titolo originale della rivista che recita «Pope Francis remake the Vatican» è stato, infatti, reso in arabo con: «Riformare la Chiesa. Così Francesco guida la sua rivoluzione tranquilla». Secondo la rivista, le parole «rivoluzione» e «riforma» devono aver fatto scattare i censori, anche perché mostrano «come un sovrano» (il Pontefice) è in grado di riformare una fede religiosa ai tempi moderni. Una tesi, questa, che non spiega tuttavia il recente tweet spedito agli abbonati sudanesi, in cui la redazione araba del National Geographic si scusa della mancata distribuzione dello stesso numero nel Paese africano per «motivi politici». © RIPRODUZIONE RISERVATA NEL MIRINO Le autorità saudite hanno bloccato la diffusione dell’edizione di agosto del National Geographic, la cui copertina mostra il Papa ripreso di spalle nella Cappella Sistina
© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: