martedì 18 luglio 2017
Il presidente Usa attacca: "Intanto revocare l'Obamacare e ricominciare da capo"
No dei repubblicani, salta la nuova riforma sanitaria. L'ira di Trump

Un nuovo nulla di fatto sul fronte della Sanità' per il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump. Altri due senatori repubblicani hanno dichiarato la loro opposizione al nuovo testo proposto al Senato nel tentativo di revocare Obamacare. Con soli 52 senatori repubblicani su 100, il tentativo guidato dal leader della maggioranza repubblicana al Senato Mitch McConnell non ha possibilita' di proseguire.

Il leader della maggioranza repubblicana al Senato, Mitch McConnell, ha riconosciuto di non avere i voti per l'approvazione del testo sulla Sanita' dopo l'opposizione annunciata da altri due senatori. Al suo posto - ha affermato - il Senato puo' votare una piena revoca dell'Obamacare prevedendo pero' due anni di tempo prima che il provvedimento entri in vigore consentendo cosi' nel frattempo di creare un nuovo sistema, ha spiegato Nbc. La Associated Press sottolinea che si tratterebbe di recuperare un testo meno articolato volto semplicemente a revocare Obamacare che i repubblicani avevano approvato quanto il presidente Barack Obama era ancora in carica nella consapevolezza che questo avrebbe posto il veto. Si tratta comunque di una strada che prevede molte incognite.

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha twittato in reazione all'annuncio di altri due senatori repubblicani che si oppongono al testo sulla Sanità esortando a revocare Obamacare per poi "ricominciare da zero".

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: