venerdì 11 novembre 2016
Inaugurato al Mauto di Torino il primo polo formativo per creare una nuova figura professionale. Lo spazio, visitabile su prenotazione, ospita 70 vetture da collezione
Restaurare auto d'epoca, un mestiere da museo
COMMENTA E CONDIVIDI

E' stato inaugurato a Torino il Centro di Restauro del Museo Nazionale dell'Automobile "Avv. Giovanni Agnelli", il primo polo formativo specializzato in vetture d’epoca, nato dalla collaborazione con il Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale” e partner privati, tra cui Pininfarina, Atelier Toppino, Mario Levi Group, Centro Europeo Modellismo Industriale e Aci. Per la prima volta, le tecniche usate per riportare le opere d'arte al loro antico splendore saranno utilizzate per dare nuova vita al vasto patrimonio di veicoli custoditi nell'Open Garage all'interno del Mauto - uno spazio di oltre 2.000 mq, visitabile su prenotazione - che oggi ospita circa 70 pezzi da collezione disposti in ordine cronologico.

Prende il via anche la fase di formazione del personale del museo, che segue insieme agli specialisti del Ccr Venaria un workshop sulla Carrozza di Bordino, e l'attrezzamento dell'Open Garage, con l'obiettivo di ospitare in futuro un centro di Alta Formazione per restauratori di veicoli d'epoca. La collaborazione è il primo tassello di un più ampio progetto che punta non solo a rafforzare la fitta rete di relazioni che il museo sta intessendo sia a livello nazionale che internazionale, ma soprattutto per valorizzare l’immenso bacino di talenti, l’estro creativo, l’artigianalità e le capacità imprenditoriali esistenti a Torino e in Piemonte e creare la nuova figura professionale del restauratore di auto d’epoca.

© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI

ARGOMENTI: