giovedì 23 settembre 2021
Inaugurato a Torino il giardino sospeso più grande d'Europa sul tetto dell'ex stabilimento Fiat. E con Bono Vox arriva la nuova 500 Red
La pista e il giardino sul tetto del Lingotto a Torino

La pista e il giardino sul tetto del Lingotto a Torino - Lapresse

COMMENTA E CONDIVIDI

C'è qualcosa di fortemente simbolico nell'immagine di un giardino fiorito proprio sul tetto di quello che fu lo stabilimento simbolo dell'industria automobilistica italiana. E se su quel tetto convive una ricca vegetazione, una pista storica e la nuova Fiat 500 Red elettrica significa che elementi così diversi posso tranquillamente integrarsi nella mobilità del presente e del futuro. Stellantis ha scelto il Lingotto di Torino come emblema della rinascita green trasformandone il tetto con più di 40.000 piante appartenenti a 300 specie e varietà: è il giardino sospeso più grande d'Europa nato sull'iconica pista di prova, un polmone verde nella città da ora aperto a tutti. "È un regalo a Torino con la quale Stellantis ha un forte legame, sottolinea il presidente del Gruppo, John Elkann, che ricorda i 2 miliardi di euro investiti a Mirafiori per produrre auto full-electric e ibride e realizzare progetti innovativi, come ad esempio l'infrastruttura di ricarica smart-grid. "Un chiaro e importante segnale di fiducia non solo per le donne e uomini che ci lavorano, ma per l'intero distretto automobilistico della città", ha sottolineato.

Al Lingotto per l'inaugurazione c'erano anche la sorella, Ginevra, presidente della Pinacoteca Agnelli e il fratello Lapo. A rappresentare la città la sindaca Chiara Appendino. La sorpresa della serata è stato Bono Vox, il leggendario cantante degli U2: con la sua fondazione benefica Red debutta una special edition della Nuova Fiat 500, simbolicamente di colore rosso, con la quale Stellantis aiuterà a donare oltre 4 milioni di dollari nei prossimi tre anni. "Questa partnership con Fiat, Jeep e Ram è un'arma potente nelle mani di Red per la lotta contro le pandemie e contro la noncuranza che le alimenta. Una delle più iconiche aziende automotive al mondo vuole darci supporto nel cancellare il Covid-19 dalla faccia della terra, e con la Nuova 500 Red non avrà nemmeno bisogno di carburante, per farlo", ha detto la rockstar. Insieme alla serie speciale è disponibile anche il monopattino elettrico.

La nuova 500 Red

La nuova 500 Red - .

La nuova edizione speciale della Fiat 500 si distingue facilmente dalle normali 500 elettriche per la sua unica tonalità di vernice, che va dall'esterno al cruscotto, ai tappetini e ai sedili. Originale ed esclusiva anche la disposizione dei sedili a contrasto all'interno, con quello del conducente in colore rosso mentre gli altri sono in nero. C'è anche un pedale dell'acceleratore in alluminio anodizzato rosso. La 500 Red completamente elettrica sarà offerta in entrambi gli stili di carrozzeria, hatchback e cabriolet, e con diverse opzioni per la capacità della batteria. Sarà affiancata da ulteriori edizioni Red di 500 con motorizzazione più convenzionale, perché le stesse modifiche saranno disponibili anche sulla versione 500 Hybrid Dolcevita, così come sul crossover 500X. I modelli 500 Red saranno disponibili in Europa e nel Regno Unito a partire dalla fine di quest'anno, ma non sono ancora stati ufficializzati i prezzi.

Casa 500, il museo dedicato alla Fiat più iconica

Casa 500, il museo dedicato alla Fiat più iconica - Lapresse

Nel corso della stessa cerimonia è stata inaugurata anche Casa 500, il nuovo spazio espositivo parte del complesso museale della Pinacoteca Agnelli, presieduta da Ginevra Elkann. Un percorso immersivo di oltre 700 mq che, attraverso ricordi, emozioni e sogni, ripercorre la cultura e la storia di un paese e di una città che si intrecciano con la storia della 500. Al centro dell'iniziativa, il futuro del brand Fiat partendo dalle sue radici: radici che sono appunto l'ispirazione per il futuro. Situata al quarto piano della Pinacoteca Agnelli e affacciata direttamente sulla pista del Lingotto, Casa 500 è uno spazio espositivo aperto, immerso nella luce e collegato alla pista sui quattro fronti grazie a grandi vetrate.


© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI

ARGOMENTI: