martedì 7 novembre 2017
Tra gli obiettivi della kermesse, quello di voler dare un aiuto concreto agli oltre 50mila giovani che visiteranno la manifestazione a Napoli fino a giovedì 9 novembre
Occhi puntati su disoccupazione e mobilità

Quali sono i settori chiave su cui puntare per creare nuova occupazione per i giovani e come contrastare la disoccupazione al Sud? Partendo da queste domande si apre stamane a Napoli, alla Mostra d’Oltremare, la XVIII edizione di Orientasud, ideata dalla Fondazione Italia Orienta. Tra gli obiettivi della kermesse, quello di voler dare un aiuto concreto agli oltre 50mila giovani che visiteranno la manifestazione fino a giovedì 9 novembre e la diffusione di una campagna anti bullismo, per evidenziare i comportamenti antisociali nel mondo degli adolescenti.

Mobilità in Italia e all’estero
. Durante il convegno inaugurale, i ricercatori di Italia Orienta partono dagli ultimi dati Indire sull’Erasmus. L’Italia infatti non solo occupa la quinta posizione per accoglienza Erasmus studio con 21.915 studenti nel 2015/2016, ma l’esperienza di mobilità ha avuto un’influenza positiva anche sullo spirito imprenditoriale: in Italia il 32% degli studenti con esperienza di tirocinio Erasmus è intenzionata ad avviare una start-up e il 9% l’ha già realizzata. Anche in Campania sempre più giovani scelgono di fare una esperienza all’estero: in un solo anno, dal 2014 al 2015, la mobilità degli studenti campani è cresciuta dell’8,5%, mentre una crescita sostanziale, di circa il 24%, si registra sul numero degli studenti Erasmus che hanno scelto le università campane.

Studiare e lavorare in Europa, ecco come muoversi.
Al Salone un’intera sezione sarà dedicata a Like Fogg, la piattaforma on line che permetterà di mettere in collegamento i giovani e le offerte di aziende e istituzioni presenti in oltre 15 Paesi stranieri. Grazie alla piattaforma, infatti, i visitatori potranno interrogare il sistema per conoscere le opportunità di borse, premi, stage e lavoro in moltissimi Paesi stranieri. Ben 15 guide, inoltre, saranno disponibili per conoscere regole e modalità di accesso ai contesti scolastici e professionali.

Il premio
. Anche quest’anno grazie alla collaborazione con l’Ordine dei giornalisti della Campania si rinnova l’appuntamento con: La citta e il lavoro, le mie idee; il premio riservato agli studenti delle scuole secondarie superiori che possono proporre un elaborato sul tema e che vede l’assegnazione di quattro assegni di studio.

Dall’orientamento alle start up
. Le scuole potranno seguire seminari e laboratori di orientamento e aggiornamento: dalla scelta del post diploma ai seminari di alternanza sulle life skill. Ma anche seminari sul colloquio di lavoro e il fare impresa, con le testimonianze di chi è riuscito a mettere in piedi una vera start up innovativa. La manifestazione quest’anno sarà l’occasione per lanciare una campagna di sensibilizzazione contro il bullismo. Oltre 50mila visitatori saranno coinvolti in un sondaggio finalizzato a monitorare i comportamenti antisociali nel mondo dei giovani. Per tre giorni i visitatori potranno recarsi in un corner dedicato, dove potersi esprimere liberamente sul fenomeno del bullismo e rilasciare delle video interviste. «Siamo diventati maggiorenni - sostiene Mariano Berriola, presidente della Fondazione Italia Orienta-. Quest’anno ha un sapore particolare l’edizione di Orientasud. Forse perché raggiungiamo un traguardo importante che non è soltanto nei numeri consolidati della manifestazione, ma soprattutto, direi, per quello che abbiamo da esprimere e da condividere con migliaia di giovani di tutto il Sud Italia e del resto del Paese. Anche quest’anno, inoltre, avremo il piacere di ospitare il ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che avrà un’area informativa a disposizione dei visitatori per conoscere le iniziative messe in campo dal dicastero guidato da Giuliano Poletti».

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: