giovedì 7 dicembre 2017
La multinazionale lancia il progetto "Più valore per te" che mira alla sicurezza e al benessere dei lavoratori. Investirà 30 milioni di euro nell'Industria 4.0
Assunzione di 20 ingegneri

Lo scorso marzo era balzata alle cronache per il licenziamento di un operaio della filiale di Rivoli (Torino) dopo un trapianto di fegato. Oggi la Oerlikon Graziano volta pagina e lancia il progetto Più valore per te che mira alla sicurezza e al benessere dei lavoratori. L'azienda, che investirà 30 milioni nell'Industria 4.0 e assumerà 20 giovani ingegneri, ha presentato l'iniziativa, all'Amma, presenti l'ad Oliver Dohn, l'assessore regionale Giuseppina De Santis, Fim, Fiom e Uilm. Testimonial la pallavolista Maurizia Cacciatori.

«La vita lavorativa e familiare dei nostri dipendenti è per noi centrale. Il nostro giro di boa è puntare sulla fiducia dei clienti, ma anche sulla soddisfazione dei dipendenti. Vogliamo che chi lavora con noi, si senta sicuro - ha spiegato Dohn -. Più valore per te punta ad affermare tra i dipendenti un nuovo stile di vita "più sano", attraverso consigli su come gestire lo stress e comportamenti alimentari salutari con il progetto pilota cosiddetto 'Micro Bio Market'».

«L'iniziativa di Oerlikon è importante perché promuove un modello che, accanto alla competitività ed efficienza, pone al centro l'uomo. La strada intrapresa è quella giusta, ma deve essere sempre accompagnata da un progetto industriale», commenta il coordinatore nazionale Automotive Fim Cisl Raffaele Apetino.

L'azienda, che fa capo alla società svizzera Oerlikon, è presente in Piemonte da 70 anni con sede a Rivoli e quattro stabilimenti (un altro è a Bari), con un totale di 1.800 dipendenti in Italia. Opera nella realizzazione e progettazione di sistemi powertrain nel settore agricolo e automotive, con clienti come Cnh Industrial, Daimler, Aston Martin, Maserati, Audi e Lamborghini

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: