giovedì 20 settembre 2018
L'iniziativa mira a sostenere e promuovere le professionalità nell'ambito del settore dell'ospitalità e della ristorazione
Accordo con le associazioni del settore alberghiero

Jobvalet, la piattaforma di reclutamento per il settore alberghiero, ha siglato un accordo di collaborazione con Ada (Associazione italiana dei direttori d'albergo), Aira (Associazione italiana degli impiegati d'albergo), Aicr (Associazione italiana dei capi ricevimento), Amira (Associazione maitre italiana ristorante e alberghi), Le Chiavi d'oro (Unione italiana dei portieri d'albergo) e Skal international Roma (organizzazione internazionale che raccoglie 32 categorie del turismo). L'iniziativa mira a sostenere e promuovere le professionalità nell'ambito del settore dell'ospitalità e ristorazione.

La piattaforma specializzata per trovare e offrire lavoro in hotel e ristoranti, con il suo algoritmo, nasce per guidare i candidati nell'individuare e valutare le competenze tipiche (professionali e interpersonali) del proprio ruolo e consentire alle strutture alberghiere di trovare profili validi, con esperienza e soprattutto con competenze e certificazioni specifiche nel ruolo.

A oggi Jobvalet vanta al suo interno oltre 400 strutture alberghiere e ristoranti clienti, nonché più di 35mila professionisti registrati. Ciò la rende la più completa banca dati strutturata di professionisti specifica per il settore in Italia. Una visione nuova del cerca/trovo lavoro, per caratterizzare e presentare alle aziende i migliori profili professionali certificandoli anche attraverso l'appartenenza alle associazioni professionali del settore. Il mondo alberghiero e quello della ristorazione hanno la necessità di candidati idonei a ricoprire determinate posizioni e contestualmente ridurre i tempi e gli sforzi di screening/analisi dei candidati potenziali.

I candidati, dall'altra parte, hanno la necessità di valorizzare le proprie competenze e trovare offerte in linea con il proprio profilo e
preparazione professionale. Le associazioni che hanno aderito al progetto rappresentano le professioni più significative del settore, dai direttori ai capi ricevimento, dai sommelier ai maître, dai cuochi ai portieri.

La collaborazione inoltre prevede alcune nuove funzionalità come la possibilità da parte dei candidati di segnalare l'appartenenza a una o più associazioni professionali nel proprio profilo e il filtro da parte delle aziende dei risultati di ricerca in base all'appartenenza
dei candidati a una determinata associazione professionale.

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: