mercoledì 14 febbraio 2018
Il dato dell'ultimo trimestre si ferma a +0,3%, leggermente sotto le attese. Corretto per gli effetti di calendario il dato annuo è +1,5% . Ma la media dell'eurozona è +2,5%
Il Pil 2017 sale dell'1,4%, al top da sette anni

Nella media del 2017 il Prodotto interno lordo italiano è aumentato dell'1,4% rispetto all'anno prima. Lo rileva l'Istat
nella prima stima sulla crescita in termini grezzi, basata su dati trimestrali. Bisognerà però aspettare il primo marzo per conoscere il dato definitivo. Corretto per gli effetti di calendario il dato segna un rialzo dell'1,5% (nel 2017 ci sono state due giornate lavorative in meno del 2016).

Su base trimestrale nel quarto trimestre dello scorso anno il Pil è aumentato dello 0,3% sul trimestre precedente e dell'1,6% su base annua. Dati che segnano un lieve rallentamento rispetto al terzo trimestre (+0,4% e +1,7% rispettivamente).

La crescita annuale del Pil rappresenta il migliore risultato dal 2010, anche se il livello raggiunto è ancora di 5,7 punti inferiore al picco precedente alla crisi. Il governo ha stimato una crescita dell'1,5% per il 2017.

Benché in ripresa, l'economia italiana resta in coda al treno europeo. Nella zona euro il Pil è cresciuto dello 0,6% nel quarto trimestre e del 2,5% nell'intero anno. In Francia i dati sono + 0,6 e +2,4%, in Germania +0,6 e + 2,2%.

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: