mercoledì 14 febbraio 2018
Al via le iscrizioni al programma annuale di formazione promosso da Huawei, Miur e Mise che porterà dieci studenti in Cina
Investire nei giovani talenti italiani

Riparte Seeds for the future, il programma annuale di formazione, giunto alla sua quinta edizione, promosso e finanziato da Huawei, in collaborazione con il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur) e il ministero dello Sviluppo Economico (Mise). Il progetto, che rientra nel quadro di iniziative messe in campo da Huawei per la valorizzazione dei giovani talenti italiani e la creazione di opportunità di incontro fra mondo del lavoro e università, si colloca all’interno dei piani di investimento in innovazione dell’azienda che da anni destina tra il 10% e il 15% del proprio fatturato globale alla Ricerca e Sviluppo, raggiungendo nel 2016 gli 11 miliardi di dollari.

Per inoltrare la propria candidatura: http://www.seedsforthefuture.it/invio-candidatura/.

Il prossimo aprile, grazie all’accordo sottoscritto nel giugno 2015 con il Miur e il Mise, dieci fra i migliori laureandi italiani, con un percorso di studio focalizzato su tecnologia e innovazione, partiranno per un soggiorno di due settimane presso le sedi di Huawei in Cina dove verrà loro offerto un ampio portafoglio di programmi di formazione: lezioni in classe, esercitazioni pratiche, formazione multimediale e simulazioni di problem solving. Al rientro in Italia gli studenti parteciperanno a ulteriori attività di approfondimento sui temi affrontati nel corso del tirocinio e avranno l’opportunità di sostenere un colloquio conoscitivo con il dipartimento Risorse Umane di Huawei Italia.

Sul sito
www.seedsforthefuture.it dedicato all’iniziativa saranno pubblicati i profili degli studenti selezionati che durante il loro soggiorno in Cina potranno condividere i momenti più belli della loro esperienza. Tutte le notizie saranno disponibili in home page.


© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: