giovedì 9 novembre 2017
Momenti di orientamento al lavoro e attività per l'occupabilità dei giovani, ma non solo. Grande attenzione quest’anno anche alle donne
Sabato 18 novembre torna Destination Work

Un’apertura straordinaria per aiutare giovani e meno giovani con suggerimenti mirati e consigli utili nell’approccio al mondo del lavoro. Durante la giornata di sabato 18 novembre in contemporanea su tutto il territorio nazionale si terrà, infatti, la terza edizione di Destination Work, iniziativa di Corporate Social Responsibility di Gi Group, con numerosi eventi organizzati nelle filiali, nelle sedi centrali, in strutture sportive o presso scuole e associazioni del territorio con cui la prima multinazionale italiana del lavoro collabora.

In calendario per quest’anno colloqui individuali e workshop di orientamento per i giovani (su come scrivere il proprio cv cartaceo e digitale, quali canali utilizzare per cercare lavoro, come affrontare un colloquio), ma anche momenti più specialistici sull’employability per alcuni ambiti o settori, il coinvolgimento di realtà sportive (AC Milan e Atalanta) e un’attenzione specifica per le lavoratrici mamme che vogliono rientrare nel mondo del lavoro.

«Dopo il positivo riscontro di circa 5mila partecipanti e decine di Istituti scolastici superiori coinvolti nelle edizioni passate, per il terzo anno ci mettiamo a disposizione in modo del tutto gratuito delle persone più in difficoltà, giovani, ma non solo – spiega Stefano Colli-Lanzi, ceo di Gi Group -. Lo faremo con l’entusiasmo, la competenza e la serietà di tutti i giorni, con l’obiettivo di dare un valore vero e tangibile alle persone e facilitarle nel loro approccio con il mondo del lavoro».

Le iniziative organizzate per il progetto Destination Work sono suddivise tra eventi aperti al pubblico e a libera iscrizione e momenti dedicati ai soli studenti delle scuole coinvolte o agli associati di specifiche onlus.

Per informazioni e orari dei diversi eventi: www.gigroup.it/destinationwork.
Per partecipare è obbligatoria l’iscrizione fino a esaurimento dei posti disponibili per ciascun evento.

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: