giovedì 7 dicembre 2017
Rimarrà aperta fino alla fine di dicembre la prima edizione della Call che dà la possibilità di presentare un'idea progettuale
Risorse dall'Europa per il Terzo settore

Rimarrà aperta fino alla fine di dicembre la prima edizione della Call Risorse dall'Europa per il Terzo settore promossa da Fondazione Triulza in collaborazione con Fondazione Cariplo per accompagnare le organizzazioni del Terzo Settore e dell'Economia Civile, anche quelle di piccole dimensioni, nell'esplorare le opportunità di finanziamenti europei per le loro idee progettuali. Per partecipare alla Call - spiega una nota - non è necessario presentare a Fondazione Triulza un progetto completo o elaborato, ma una breve descrizione dell'idea progettuale (massimo 2mila caratteri) e l'ambito di azione. La Call è una delle iniziative del progetto Be Europe: Bet on European Energies, per favorire l'internazionalizzazione del Terzo settore.

Il progetto ha già dato vita a un master in Europrogettazione per formare figure professionali specializzate in progettazione e finanziamenti europei per il Terzo settore. Alcuni dei partecipanti al master insieme a progettisti senior andranno a costituire il team di europrogettisti di Fondazione Triulza per supportare le tante organizzazioni che non dispongono di risorse interne esperte in progettazione europea. Fondazione Triulza metterà a disposizione loro, già da gennaio, il team di europrogettisti specializzati nel Terzo Settore e nell'Economia Civile che offrirà un servizio di accompagnamento in tutte le fasi dell'europrogettazione, dalla individuazione dei partner nazionali e internazionali, alla scrittura, alla presentazione del progetto. Se la proposta venisse finanziata, il team potrà continuare a supportare la organizzazione in tutte le fasi di vita del progetto. La fase di ricerca e individuazione di opportunità di finanziamento delle idee progettuali sarà svolta gratuitamente dal team di Fondazione Triulza che fornirà alle organizzazioni interessate, a un costo agevolato, la scrittura del progetto.

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: