mercoledì 5 dicembre 2018
Le foto di Albert Watson per l'edizione numero 46 dell'iconico mezzo di marketing del marchio italo-cinese che da oltre 50 anni contribuisce a far crescere l'immagine del brand
Gigi Hadid

Gigi Hadid

Si intitola “Dreaming”, ed esplora quattro donne, i loro sogni e le loro ambizioni. Questo racconta la 46/a edizione, scattata da Albert Watson tra Miami e New York e presentato oggi a Milano nell’head quarter del gruppo alla Bicocca. Torna il Calendario Pirelli, o anche semplicemente (e aristocraticamente) “The Cal” per la ristretta cerchia di chi lo riceverà in omaggio, visto che non è in vendita e mai lo è stato. A suo modo un’icona, che mantiene il proprio rituale unico nel rapporto tra promozione pubblicitaria e virtuosismo fotografico, ma rinuncia - non casualmente da quando Pirelli è diventata di proprietà cinese - alla morbosità delle forme femminili, anche se non del tutto questa volta.

Laetitia Casta e Sergei Polunin

Laetitia Casta e Sergei Polunin

Il sogno, la sfida e il futuro

A comporre il Calendario 2019 sono quaranta fotografie a colori e in bianco e nero, quasi dei fermi immagine. Albert Watson, 77 anni, scozzese trapiantato a New York, diventato famoso quasi mezzo secolo fa per un celebre ritratto del regista Hitchcock immortalato mentre stringe per il collo un pollo, ha scelto di raccontare in 4 piccoli film – interpretati da Gigi Hadid affiancata da Alexander Wang, Julia Garner, Misty Copeland con Calvin Royal III e Laetitia Casta insieme a Sergei Polunin – le vite di quattro donne impegnate a raggiungere i propri obiettivi, inseguire sogni e passioni, con impegno, coraggio e sfidando se stesse e guardando al futuro. Il risultato è uno dei calendari più raffinati e profondi degli ultimi anni, dove anche il nudo velato o molto casto di alcuni scatti risulta elegante e mai fine a stesso.

Julia Garner

Julia Garner

La storia: un’icona da oltre 50 anni

“The Cal” nasce nel 1964. E’ allora che la consociata britannica di Pirelli, alla ricerca di un’operazione di marketing per rafforzarsi sul mercato interno, incarica l’art director Derek Forsyth e il fotografo britannico Robert Freeman, noto per i suoi ritratti dei Beatles, di realizzare un progetto assolutamente innovativo per l’epoca. Il risultato è un prodotto esclusivo, con connotazioni artistiche e culturali che fin dall’inizio lo pongono in una posizione distinta rispetto al mondo della moda e del glamour. Da allora, da oltre 50 anni e per 46 edizioni, The Cal continua a segnare il passare del tempo con immagini dei fotografi più affermati del momento – catturando e interpretando la cultura contemporanea e spesso ispirando nuove tendenze.

Misty Copeland

Misty Copeland

Reputazione e valore del brand

Il brand Pirelli è sinonimo in tutto il mondo di eccellenza e tecnologia con la sua “P lunga” che, da oltre un secolo, ne contrassegna lo stile, la qualità e l’italianità, ma anche la sua posizione dominante di fornitore di pneumatici ai produttori di auto di lusso. Anche il Calendario, quale espressione di arte fotografica esclusiva, contribuisce da sempre ad amplificare la notorietà del marchio, che nel caso dell’azienda italo-cinese è in crescita e ha raggiunto quest’anno il 30esimo posto della Global RepTrak 100, ovvero la classifica annuale di Reputation Institute, azienda global leader mondiale nella misurazione e gestione della reputazione aziendale.

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: