giovedì 20 giugno 2019
Il gruppo in Italia ha realizzato un giro d'affari di 2,5 miliardi di euro
Bosch, un 2018 positivo
COMMENTA E CONDIVIDI

Bosch, azienda leader di tecnologie e servizi, nel 2018 ha conseguito in Italia un volume d’affari di circa 2,5 miliardi di euro. Questo risultato si discosta leggermente da quello registrato l’anno precedente, determinato da un contesto congiunturale non favorevole, in particolare, per quanto riguarda il settore automotive. Il fatturato raggiunto si compone di effetti diversi tra le aree di business e quello trainante è stato decisamente il settore Industrial Technology. E' quanto emerso dalla conferenza annuale di Bilancio 2019 svoltasi a Milano e dove l'Ad Italia, Gerhard Dambach, ha messo in evidenza che "come da previsioni il 2018 è stato contraddistinto da una complessa situazione economia e geopolitica, ma Bosch Italia è riuscita ad affrontare e gestire il periodo. Per il 2019 - prosegue - la situazione contingente è ricca di sfide, ma siamo convinti che la diversificazione della nostra azienda possa offrire numerose opportunità di business per affrontare tale contesto attraverso la competenza tecnologica".

Il rallentamento del mercato auto

Nel secondo trimestre dell'anno passato il mercato dell'automobile ha subito un rallentamento e questo assume particolare valenza nel nostro Paese dove lavorano 6mila persone e Bosch ha 19 società e 4 centri di ricerca. La demonizzazione del Diesel, poi, rischia di creare serie ripercussioni sulle attività italiane anche perché, ricorda Dambach, "il 60% del nostro fatturato dipende dal Diesel" e un motore Diesel moderno inquina molto meno di un benzina. E se l'impegno nella salvaguardia del clima è prioritario il cammino da seguire è lungo a partire dalla mobilità che non è ancora pronta per l'elettrico, visti i limiti delle batterie, i costi di produzione, l'assenza di soluzioni nello smaltimento. "Non sappiamo - sottolinea l'Ad - se la mobilità del futuro sarà basata su batterie o sull'idrogeno". Ma il primo obiettivo è tutelare le competenze dei lavoratori dei siti italiani, altamente specializzati in questo ramo.

Quattro settori business in Italia

L'anno passato il fatturato del settore Mobility Solutions ha registrato un calo rispetto all'anno precedente dovuto alla riduzione delle nuove immatricolazioni auto nel nostro Paese. Eppure le divisioni Automotive Electronics e Bosch Engineering hanno compensato la flessione del mercato grazie a nuovi clienti come Dallara. Bene la divisione Automotive Aftermarket che ha registrato un incremento delle vendite e il rafforzamento della strategia a sostegno dei programmi per le officine Bosch Car Service e AutoCrew e dei ricambisti partner sviluppata insieme ai concessionari Bosch del territorio.

© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI

ARGOMENTI: