lunedì 17 luglio 2017
Detengono circa il 10% a testa della banca. La Bce potrebbe lanciare la procedura di controllo della mappa azionaria
La Bce «indaga» sul socio cinese Hna e sugli sceicchi del Qatar

La Banca centrale europea sta valutando di avviare un esame sui due più grandi azionisti di Deutsche Bank. L’ipotesi è che la Bce possa lanciare la cosiddetta procedura di controllo della mappa azionaria su due membri della famiglia reale del Qatar e sulla cinese Hna che detengono poco meno del 10% a testa di Deutsche Bank. Si tratta di tre azionisti, che avrebbero grande influenza sulla Deutsche Bank e che avrebbero allarmano i supervisori della Bce.

L’indiscrezione arriva dalla Sueddeutsche Zeitung, in un articolo dal titolo «Da dove vengono i soldi». Il giornale spiega che la cinese HNA ha aumentato in primavera la sua quota di partecipazione nel colosso bancario tedesco al 9,9% e che quote altrettanto alte sono detenute da due sceicchi della famigliaregnante del Qatar. «Questa nuova struttura azionaria richiama l'attenzione degli organi di supervisione finanziaria europea», si legge nell’articolo. A quanto trapela, i supervisori della Bce starebbero "verificando" se si debba avviare una procedura di controllo sugli azionisti. Si tratterebbe di una novità, scrive il giornale, dal momento che controlli del genere si possono eseguire solo su azionisti in possesso di quote superiori al 10%. Bce, Deutsche Bank e Hna non hanno commentato.

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: