Banche. Banca Etruria, perquisizioni in 15 società


venerdì 8 gennaio 2016
​Blitz delle Fiamme Gialle: sequestrati documenti per ricostruire i collegamenti tra le società e l'istituto di credito di Arezzo.
​La Guardia di Finanza sta eseguendo una serie di perquisizioni in una quindicina di società che avevano ricevuto finanziamenti da Banca Etruria. Il blitz degli uomini delle Fiamme Gialle di Arezzo sarebbe scattato nei confronti di società riconducibili all'ex presidente di Banca Etruria, Lorenzo Rosi, e all'ex consigliere Luciano Nataloni. La perquisizione é finalizzata all'acquisizione di documenti e materiale utile a ricostruire i collegamenti tra le società e la banca. Si terrà oggi a Roma l'incontro dei vertici degli istituti con i risparmiatori riuniti nel comitato Vittime del Salva Banche. La riunione vuole instaurare un clima diverso dopo le critiche e le manifestazioni di piazza delle scorse settimane. Al tavolo con i risparmiatori ci saranno così gli ad di Banca Etruria, Roberto Bertola, e di Carichieti, Salvatore Immordino, oltre al consigliere indipendente Maria Pierdicchi. Intanto il Mef fa sapere che il lavoro per l'attuazione delle norme a tutela dei risparmiatori colpiti dalle perdite delle quattro banche ristrutturate "è ripreso con maggiore intensità attraverso numerosi contatti tra le istituzioni coinvolte".
© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: