giovedì 8 marzo 2018
Le donne rappresentano il 41% della propria forza lavoro a livello globale, un dato in crescita rispetto allo scorso giugno
Così si colma il divario di genere

In occasione della Giornata Internazionale della Donna, Accenture ha annunciato che le donne rappresentano il 41% della propria forza lavoro a livello globale, un dato in crescita rispetto allo scorso giugno, quando la società ha dichiarato per la prima volta di volersi impegnare per raggiungere una forza lavoro equamente bilanciata in termini di genere entro il 2025. «Riteniamo che la forza lavoro del futuro debba essere equamente bilanciata, e puntiamo a diventare l'azienda più inclusiva al mondo - ha spiegato Fabio Benasso, presidente e ad di Accenture Italia -. Le diversità delle nostre persone ci rendono più forti – e noi le accogliamo come fonte di innovazione e di creatività e come elemento di differenziazione dai nostri competitor».

Nell’ottica di raggiungere l’obiettivo di una forza lavoro bilanciata tra uomini e donne, Accenture ha già raggiunto significativi traguardi: conta infatti più di 170mila dipendenti donne in tutto il mondo e nel 2017 le donne hanno rappresentato il 45% delle persone neo assunte, in anticipo rispetto al programma iniziale. «Anche se siamo soddisfatti dei risultati che abbiamo già raggiunto, attrarre e promuovere le donne continua a essere per noi una priorità chiave - ha dichiarato Raffaella Temporiti, Hr Lead di Accenture Italia -. Stabilire degli obiettivi e condividerli con il pubblico ci consente di collaborare efficacemente con le nostre persone, i nostri clienti e la comunità per accelerare il ritmo del cambiamento. Per alimentare una cultura della parità in cui tutti possano crescere è necessario avere una leadership coraggiosa e una strategia articolata».

Per celebrare la Giornata Internazionale della Donna, Accenture ha pubblicato una nuova ricerca, Getting to Equal 2018, che, intervistando oltre 22mila lavoratori distribuiti in 34 Paesi, dimostra come la creazione di una cultura della parità di genere sia in grado di valorizzare le potenzialità femminili e permettere l’avanzamento di tutta la forza lavoro. Lo studio infatti mette in luce i 40 fattori che, attivati correttamente all’interno dell’azienda, possono contribuire alla promozione di un ambiente di lavoro inclusivo in cui ciascun dipendente può crescere professionalmente. Attraverso l’analisi di questi fattori, la ricerca di Accenture aiuta i leader delle organizzazioni a definire e attuare le strategie necessarie per colmare il divario di genere in ottica di prospettiva di carriera e di retribuzione.

Per maggiori informazioni sulle politiche di inclusione e diversità di Accenture: accenture.com/diversity.

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: