venerdì 2 settembre 2016
Canonizzazione di Madre Teresa: i numeri
600 giornalisti accreditati, 125 corrispondenti televisivi, 15 delegazioni ufficiali, 100mila biglietti distribuiti a oggi. «Anche se è impossibile prevedere quanta gente sarà presente alla canonizzazione di Madre Teresa», così si è espresso il direttore della Sala Stampa vaticana, Greg Burke, presentando il grande evento di misericordia che domenica 4 settembre unirà il mondo senza distinzioni di credo e cultura. Nel corso della conferenza stampa è stata anche annunciata l’iniziativa “Io c’ero”, promossa dalla Segreteria per la Comunicazione, in collaborazione con Mc360Photo. Si tratta - ha detto Greg Burke - di una ripresa panoramica ad altissima risoluzione di piazza San Pietro che, dalla visione generale dell'intera piazza colma di fedeli, consentirà di zoomare sul volto di ogni singolo partecipante. Si potrà navigare, dal giorno successivo la cerimonia, visitando il sito www.motherteresasaint.com. Per quanto riguarda invece la copertura televisiva dell'evento, il direttore del Centro Televisivo Vaticano, Stefano D'Agostini, ha spiegato che la ripresa sarà effettuata in 4K Ultra-HD. “La disposizione delle telecamere, poste in alto – ha precisato -, è stata curata in modo particolare per rendere l’abbraccio del colonnato del Bernini”. La Radio Vaticana oltre alla ripresa audio stereofonica dell’evento e ai tradizionali commenti in lingua dell’evento, curerà anche la ripresa musicale. Su Internet, la canonizzazione sarà visibile in streaming sulla piattaforma Vatican su YouTube, sul Vaticanplayer di Radio Vaticana e sul sito del Ctv. Non è stata presa alcuna misura eccezionale per la sicurezza. “Via della Conciliazione è chiusa – ha concluso Burke – non si può fare molto altro. Crediamo tuttavia che tutti gli aspetti per garantire la sicurezza siano stati considerati”.
© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: