venerdì 9 settembre 2016
Sabato 10 settembre in Vaticano, nell'Aula Paolo VI, a rispondere alle domande dei bambini ci sono la sindaca di Roma Virginia Raggi e il segretario generale della Cei, monsignor Nunzio Galantino.
Azione cattolica, come seguire il festival dei ragazzi
COMMENTA E CONDIVIDI

A rispondere alle domande dei bambini ci sono la sindaca di Roma Virginia Raggi e il segretario generale della Cei, monsignor Nunzio Galantino. Si comincia alle 15.30 sabato 10 settembre in Vaticano, nell'Aula Paolo VI. L'incontro in programma, nell'ambito del Festival dei ragazzi promosso dall'Azione Cattolica, sul tema "A noi la parola", comincia venerdì 9 settembre al Camping Village Roma, sulla Via Aurelia, con un momento di confronto sui temi della salvaguardia del creato, della famiglia e della partecipazione alla costruzione del bene comune.

Che cos'è il Festival dei ragazzi?L’idea del Festival dei ragazzi, a cui partecipano oltre mille bambini, nasce dall’esigenza di rinnovare e confermare quella scelta che l’Azione cattolica compì dopo il Concilio e che ancora oggi porta avanti giorno dopo giorno: mettere al centro i bambini e i ragazzi e accompagnarli ad essere protagonisti capaci, a loro misura, di portare un contributo originale alla vita della Chiesa e del Paese. Dal Nord e dal Sud Italia e da alcune Ac del mondo (Romania, Albania, Spagna, Argentina, Malta, Terra Santa) un cantiere di volti, voci e storie animerà Roma di quella Chiesa “in uscita” sognata e proposta da Papa Francesco. Oltre al vescovo Galantino e alla sindaca Raggi che nell’esperienza dei ragazzi sono le figure di responsabilità ecclesiale e civile più prossime ci sono anche in programma gli interventi di Filomena Albano, titolare dell'Autorità garante dell’infanzia e dell’adolescenza; Matteo Truffelli, presidente nazionale dell’Azione cattolica italiana.

«Il cammino che l’Azione cattolica dei agazziagazzi ha cercato di portare avanti negli ultimi anni», afferma Anna Teresa Borrelli, responsabile nazionale dell’Azione cattolica dei ragazzi, «è caratterizzato dal costante desiderio di voler sempre più mettere al centro e sollecitare in noi adulti una riflessione attenta e seria sul mondo dei ragazzi, al fine di approfondire, comprendere e soprattutto leggere i sogni più veri e più alti che abitano il cuore dei piccoli». «Siamo sicuri che sapranno stupirci», sottolinea Don Marco Ghiazza, Assistente centrale dell’Azione cattolica dei ragazzi, «crediamo che il Signore parli al loro cuore e che dunque la loro voce potrà aiutarci a capire la Sua volontà. Per questo vogliamo che abbiano la parola».
Come seguire il festival dei ragazzi da casa? Sui social media è possibile seguire il Festival dei ragazzi promosso dall'Azione cattolica che si apre oggi venerdì 9 settembre e si chiude domenica 11 settembre. La diretta live sarà sulla pagina FacebookACR – Azione Cattolica dei Ragazzi”, mentre sulla pagina Facebook unitaria “Azione Cattolica Italiana” vi sarà una sintesi di quanto accadrà al Festival dei ragazzi. Anche sugli altri canali social è possibile avere notizie sul Festival dei ragazzi. Oltre al portale Google Plus, su Twitter (@AC1868) e su Instagram (“azionecattolica”). Gli hashtag per seguire l’evento e commentarlo sono #anoilaparola e #festivaldeiragazzi.

© Riproduzione riservata
COMMENTA E CONDIVIDI

ARGOMENTI: