martedì 23 gennaio 2018
Dopo essersi barricato in casa, l'uomo si è ucciso. Non ha avuto esito la mediazione tentata dai carabinieri
Uccide la moglie e spara dal balcone ferendo 5 persone. E si uccide

Pomeriggio di terrore a Bellona, nel Casertano. Un uomo, Davide Mango, 48 anni, ex guardia giurata e sostenitore di Forza Nuova, ha sparato alla moglie e in preda alla follia si è barricato in casa per ore e dal balcone ha esploso diversi colpi col suo fucile, ferendo almeno cinque passanti – tre feriti non gravi portati in ospedale a Caserta più altri due medicati sul posto – tra i quali il comandante della stazione dei Carabinieri di Vitulazio, Crescenzo Iannarelli. Dalla follia omicida è riuscita a scappare la figlia quattordicenne che, in casa al momento dell’omicidio, dopo aver visto il padre puntare l’arma contro la madre è riuscita a mettersi in sicurezza nel supermercato sotto casa.

Dopo aver circondato la zona e allontanato i curiosi, i carabinieri hanno tentato per ore una mediazione per convincere l’uomo ad arrendersi. «Davide si è fermato con la sua auto davanti al bar nei pressi di casa sua, imbracciava un fucile; è entrato nel locale e ha sparato verso il barista rimasto ferito. Poi è uscito e ha sparato ad una donna, quindi è salito a casa e ha esploso diversi colpi contro la moglie. È uscito sul balcone sparando a chiunque gli capitasse sotto tiro» ha raccontato Vincenzo, militante di Forza Nuova e amico di Mango. «È una cosa inspiegabile, veniva spesso a cena da me perché vivo da solo, ma non mi aveva mai parlato di problemi particolari – aggiunge – . Ci eravamo conosciuti cinque anni fa a Caserta nel corso di un’iniziativa di Forza Nuova; era nata una bella amicizia».

Qualcuno riferisce di problemi con la moglie. In serata, dopo aver sentito il colpo di arma da fuoco con il quale Mango si è tolto la vita, i Carabinieri hanno fatto irruzione all’interno dell’abitazione trovando anche il corpo senza vita della moglie. L’uomo, disteso a terra, si era sparato un colpo alla testa. Alla fine di questo drammatico pomeriggio, il 118 ha fatto un bilancio. Due morti e cinque feriti non gravi. «Purtroppo la moglie non ce l’ha fatta» ha confermato il dirigente Roberto Mannella.

© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: