Sicilia. Terrasini, al via la Festa di Avvenire sulle virtù


Alessandra Turrisi giovedì 14 settembre 2017
Questa sera primo incontro a Cinisi col sindaco di Palermo Leoluca Orlando e il giornalista Paolo Del Debbio. Si parlerà di "prudenza". Domani incontro con Mauro Berruto
Terrasini, al via la Festa di Avvenire sulle virtù

Le virtù e la loro bellezza, ovvero la bellezza delle virtù. Di quelle teologali (fede, speranza e carità) che esistono e resistono, in particolar modo per chi ha formazione spirituale e vive in relazione con Dio, ma anche di quelle cardinali (prudenza, giustizia, fortezza e temperanza), che sembrano essere scomparse nella società attuale. «Considerate la vostra semenza…per seguir virtute e canoscenza» di dantesca memoria è il filo conduttore del fitto programma di incontri, catechesi, celebrazioni e approfondi- menti, che da oggi a domenica animerà la Festa di Avvenire, organizzata nella diocesi di Monreale dall’associazione culturale 'Così, per..passione!' di Terrasini e dall’ufficio diocesano Comunicazioni sociali, con la redazione del quotidiano e il direttore Marco Tarquinio.

Le riflessioni sulle virtù teologali saranno affidate a monsignor Antonio Staglianò, vescovo di Noto (Fede), nella Chiesa Madre di Terrasini, oggi alle 18; a monsignor Michele Pennisi, arcivescovo di Monreale (Speranza), nella Chiesa Ecce Homo di Cinisi, domani alle 18; a monsignor Rosario Gisana, vescovo di Piazza Armerina (Carità), al santuario Beata Maria di Gesù Santocanale di Cinisi, sabato alle 10. Di virtù cardinali si parlerà invece con laici impegnati in politica e nel mondo delle professioni. Si comincia questa sera con il sindaco di Palermo, Leoluca Orando, e col giornalista Paolo Del Debbio, con un dibattito sulla Prudenza, alle 21, nell’atrio del Palazzo dei Benedettini a Cinisi. Domani alle 21, a Torre Alba a Terrasini, sarà Mauro Berruto, allenatore di pallavolo italiano, già tecnico della nazionale, a parlare di Temperanza. Su 'Giustizia, corruzione e mafia' verterà la tavola rotonda di sabato alle 18, al Palazzo arcivescovile di Monreale, con la partecipazione, tra gli altri, di monsignor Pennisi, di monsignor Silvano Tomasi, segretario delegato del dicastero vaticano per il Servizio dello sviluppo umano integrale, Marco Tarquinio, direttore di Avvenire, Antonino Di Matteo, magistrato della Direzione nazionale antimafia, Vittorio V. Alberti, filosofo.

Domenica alle 19,30, nella Chiesa madre di Terrasini sarà ospite la presidente della Camera, Laura Boldrini, sul tema della fortezza. La conclusione alle 21 con un concerto e la consegna del premio 'Una vita... per passione' allo scrittore Ferdinando Camon.

© Riproduzione riservata