giovedì 17 maggio 2018
Nuovo tavolo tecnico nel pomeriggio per sciogliere gli ultimi nodi sul contratto di governo. Sulla premiership non è stata ancora trovata la soluzione definitiva. La Lega prepara i gazebo
Salvini-Di Maio, intesa sul programma vicina ma resta il nodo del premier

Prosegue anche nel pomeriggio il lavoro del tavolo tecnico tra M5s e Lega per integrare i punti sui quali è stato trovato l'accordo sul contratto di governo. Stando a quanto riferito da fonti della Lega, l'incontro di stamane tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio è servito a «sciogliere i nodi politici del contratto» e sono stati aggiunti «alcuni passaggi su sicurezza e immigrazione» cari al partito di via Bellerio. Il leader dei 5 stelle è ottimista: "Penso che in serata chiuderemo il contratto", ha detto ai giornalisti a Montecitorio nel primo pomeriggio.

Dalla nuova riunione si attendono «ulteriori aggiunte e riflessioni» da parte dei "tecnici", così come ci si aspetta che nelle prossime ore il programma possa «raccogliere altri suggerimenti, anche da figure esterne al tavolo».

Non è certa né definita,che se possibile, una chiusura entro stasera. «Sul contratto abbiamo sciolto tutti i nodi con Salvini». Ad assicurarlo è Luigi Di Maio parlando con i giornalisti dopo aver pranzato in un ristorante nel centro storico di Roma. «Con Salvini quindi non c'è più bisogno di vederci sul contratto, che sarà chiuso formalmente stasera. Abbiamo fatto notevoli passi avanti», spiega il capo politico dei Cinque stelle, confermando che il nodo della premiership del futuro governo giallo-verde va ancora risolto: «Il premier è ancora un punto su cui si sta lavorando».

Il prossimo incontro tra Di Maio e Salvini è previsto (ma non confermato) per domani venerdì, ma non a Roma. Entrambi i leader saranno in Nord Italia per alcuni appuntamenti politici, possibile che si vedano in Lombardia o in Val d'Aosta Al centro del faccia a faccia comunque ci sarà il nodo centrale della premiership: il borsino dell'ultima ora dà in rialzo le chance che uno tra Di Maio e Salvini sieda a Palazzo Chigi ma tra i due non è stata ancora raggiunta un'intesa che poi deve essere estesa a tutta la squadra di governo.

Ottimista anche Matteo Salvini che a Rainews24 ha dichiarato: "Andremo avanti anche nelle prossime ore, visto che stiamo limando gli interventi sul terremoto. Lunedì andremo da Mattarella e gli sottoporremo il lavoro fatto".

Leggi LA BOZZA DEL CONTRATTO DI GOVERNO al 15 maggio 2108

Intanto Matteo Salvini invia un tweet ai suoi sostenitori per rassicurarli dopo l'incontro con Luigi Di Maio sul programma di governo: «Si vede tanto che negli ultimi giorni sto dormendo molto poco? Sto lavorando per voi, giuro che ce la metto tutta». Al post il leader della Lega aggiunge una foto che lo ritrae sulla poltrona di aereo dell'Alitalia. Dopo il vertice a Montecitorio Salvini è partito alla volta di Aosta.

La Lega prepara i gazebo

Gazebo in circa 1000 piazze in tutta Italia, 5000 volontari al lavoro sabato e domenica, dalle 9 alle 18 per il referendum sul nuovo governo giallo-verde. Sono queste le prime cifre della grande consultazione popolare che il partito di Matteo Salvini terrà nel prossimo fine settimana sul contratto di governo appena stipulato con i Cinque Stelle. Chi parteciperà all'iniziativa, aperta a tutti i cittadini, darà il suo giudizio a una scheda che sintetizzerà i punti salienti del programma concordato al tavolo tecnico che si è riunito in questi giorni.


© Riproduzione riservata

ARGOMENTI: