sabato 6 gennaio 2018
«Abbiamo un piano organico di sostegno alla natalità. E sarà il primo punto che porteremo al tavolo con gli alleati del centrodestra»
«Reddito-bimbo, nido gratis e no Iva sui pannolini»

Da donna e mamma sono convinta che le sfide cruciali della prossima legislatura siano due: difesa della famiglia e incentivo alla natalità. Fino ad oggi purtroppo lo Stato non ha messo le donne nelle condizioni di fare figli, le ha lasciate sole senza strumenti adeguati a districarsi tra maternità e lavoro. Questo ha trasformato l’Italia in una nazione che non fa più figli. Io mi ritengo una donna fortunata dal punto di vista economico, ma comunque spesso mi sono scontrata con numerose difficoltà per conciliare famiglia e lavoro. Sono convinta che Giorgia Meloni sia l’unico leader di partito con una visione politica femminile simile alle grandi personalità che in Europa oggi governano.

E credo soprattutto che Fratelli d’Italia sia l’unico movimento che realmente ponga al centro del suo programma la famiglia attraverso proposte concrete da realizzare nell’arco della prossima legislatura. Fdi ha previsto, infatti, incentivi alle aziende che assumono donne in età fertile; asilo nido gratuito per tutti; istituzione del 'reddito bimbo', ovvero un sostegno diretto di 400 euro mensili per i primi sei anni di vita di ogni bambino che si estendono fino a 18 anni dal secondo figlio; congedo parentale coperto all’80 oer cento fino ai sei anni di età del bambino; progressiva eliminazione dell’Iva sui prodotti dell’infanzia come i pannolini e intervento sul prezzo del latte in polvere. Io stessa da anni porto avanti la proposta di realizzare in Italia, così come accade in altre nazioni europee come la Francia, degli asili familiari e condominiali.

Insomma Fdi sta lavorando da tempo a un piano organico di sostegno alla natalità, con la famiglia al centro dello stato sociale, che la Meloni porterà anche come primo punto al tavolo del programma comune del centrodestra con il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi e il leader della Lega Nord Matteo Salvini. L’iniziativa del Forum delle associazioni familiari è quindi perfettamente in linea con il nostro programma e con le priorità che Fratelli d’Italia ha stabilito per quando andrà al governo. Ho letto il patto proposto da Gianluigi De Palo alle forze politiche e credo che Giorgia Meloni con il suo programma possa essere la garanzia per un importante ed organico piano di sostegno alla natalità e alla maternità, per ottenere una vera e propria una rivoluzione del welfare.

PASIONARIA Daniela Santanchè, 'pasionaria' berlusconiana, ha aderito alla fine del 2017 a Fratelli d’Italia, il movimento di destra nazionale guidato da Giorgia Meloni. Quasi un ritorno alle origini, visto che il suo approdo in Parlamento nel 2001 avvenne attraverso Alleanza nazionale. L’ultima legislatura, invece, Santanchè l’ha vissuta sotto la bandiera prima del Pdl e poi di Forza Italia.


© Riproduzione riservata